Trentola Ducenta

Lavori in via Romaniello, “Riformisti” chiedono documenti appalto

 TRENTOLA DUCENTA. Il gruppo di opposizione “I Riformisti” ha richiesto la documentazione relativa all’appalto dei lavori di sistemazione di via Romaniello, per un importo di circa 360mila euro.

“Vogliamo vederci chiaro – affermano i consiglieri de gruppo – poiché la procedura messa in atto risulta assolutamente anomala. Infatti riassumendo le cose sono andate così: l’apertura delle offerte per la gara in oggetto era prevista per il giorno 17 dicembre, ma in tale date alle ditte presenti viene comunicato, mediante affissione di un avviso, che la gara viene rinviata a data da destinarsi, per impegni urgenti del presidente di gara e che la nuova data sarà comunicata mediante successivo avviso all’albo pretorio. Il giorno 19 dicembre l’avviso che comunicava la data di apertura delle buste fu puntualmente protocollato e pubblicato ( anche se non c’è riscontro sull’orario di pubblicazione). Pensate che l’avviso indicava come data di apertura delle buste la stessa data di pubblicazione e cioè il 19 dicembre, e così nella stessa giornata fu pubblicato l’avviso e furono aperte anche le offerte con conseguente assegnazione dell’appalto. In tutto questo, non contestiamo la validità della procedura dal punto di vista legale in quanto non spetta a noi ipotizzare illegalità vere o presunte, ma ci sono istituzioni deputate a farlo alle quali lasciamo il compito. Il problema che poniamo è quello legato ai concetti di trasparenza. Infatti, riteniamo che quantunque per ipotesi fosse tutto legale un’amministrazione che si rende autrice di percorsi simili non si possa assolutamente ritenere trasparente in quanto sono stati palesemente violati i diritti di molte ditte ad essere presenti all’apertura delle buste senza un giustificato motivo o senza che ci fosse un’urgenza particolare o situazioni di pericolo da mitigare. Speriamo che l’amministrazione non perseveri nella sua ostinata ostruzione che l’ha contraddistinta nell’ultima parte dell’anno passato e ci dia i documenti richiesti e ci faccia svolgere il nostro dovere di controllo perché della nostra azione di controllo ne beneficia tutta la collettività ed anche la stessa amministrazione se, come speriamo, non ha niente da nascondere”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico