Trentola Ducenta

Incarichi professionali, protesta dei Riformisti

Municipio di Trentola DucentaTRENTOLA DUCENTA. “Ancora una volta l’amministrazione comunale di Trentola Ducenta mette in cantiere degli atti illegittimi”.

Lo affermano i consiglieri comunali del gruppo “I Riformisti”. “Questa volta – continuano – è toccato agli incarichi professionali che nei primi giorni dell’anno in corso sono stati distribuiti a tecnici amici mediante affidamento diretto. Vogliamo ricordare che gli incarichi professionali sono disciplinati dal codice degli appalti e dal regolamento approvato in Consiglio nel 2008. La suddetta normativa prevede che per importi superiori a 20mila euro gli incarichi si debbano assegnare mediante una procedura di gara e gli incarichi assegnati superano tutti di gran lunga tali importi. Tuttavia, la cosa che colpisce di più non è tanto l’illegittimità degli atti a cui ormai siamo quasi abituati, ma la sfrontatezza dei percorsi messi in atto che evidenziano arroganza e senso di impunità che fanno rabbrividire. Infatti, pensate che in due giorni si delibera si firma la convenzione, si realizza il progetto e lo si approva in giunta. Quanto detto pone fortissimi dubbi sull’esistenza di un accordo pregresso all’incarico. Considerato che già l’appalto di via Romaniello fu oggetto di discussioni e contestazioni che sono ancora in atto in quanto aspettiamo ancora che ci forniscano i documenti richiesti queste ulteriori cose contribuiscono a gettare un’ombra sulla ventilata trasparenza e legalità in cui opera questa maggioranza. Insomma c’è la netta sensazione che nei Lavori Pubblici esiste un qualcosa di preoccupante, un sistema che incurante delle leggi continua imperterrito a produrre illegittimità diffusa è forse interessi celati. Noi – concludono – continueremo a combattere affinchè sia ripristinata la legalità e la trasparenza denunciando sui giornali puntualmente ogni atto illegittimo riservandoci di intraprendere azioni in Consiglio e presso Enti preposti al controllo sui Lavori Pubblici”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico