Teano - Vairano Patenora - Caianello - Pietravairano - Riardo

Finanzieri scoprono centro di scommesse clandestine

Guardia di FinanzaTEANO. I finanzieri del Nucleo Mobile della Tenenza di Sessa Aurunca hanno eseguito un controllo nei confronti di un centro scommesse di Teano, privo di autorizzazioni amministrative e di pubblica sicurezza.

L’operazione si è conclusa con la denuncia a piede libero di due uomini per gioco d’azzardo. Gli accertamenti delle Fiamme Gialle hanno permesso di riscontrare che nel locale (apparentemente esercente l’attività di servizi elaborazione dati e centro di navigazione internet a pagamento) venivano raccolte scommesse clandestine su eventi sportivi nazionali ed internazionali. Le puntate venivano effettuate attraverso i terminali dei computer connessi ad internet che consentivano il collegamento online con i vari bookmakers, alcuni dei quali non riconosciuti dalla normativa nazionale. L’operazione di servizio ha permesso di porre sotto sequestro tre postazioni di navigazione collegate in rete con siti di scommesse, documentazione attestante le giocate illecite, varie apparecchiature di supporto all’illecita attività, nonché l’incasso delle prime ore lavorative della giornata ammontante già a circa 200 euro. Nel corso delle operazioni di controllo, nei medesimi locali sono stati rinvenuti tre videopoker illecitamente installati, che venivano sottoposti a sequestro unitamente alla ulteriore somma di circa 360 euro, derivante dalle giocate che non sono state contabilizzate dall’Amministrazione dei Monopoli, atteso che gli stessi sono risultati scollegati dalla rete telematica. Inoltre, sono stati rinvenuti vari gadget e articoli che, oltre ad essere contraffatti, venivano venduti al pubblico senza l’emissione di alcun documento fiscale.

Il responsabile, P.M., di 30 anni, ed il giocatore colto in flagranza all’atto della puntata, sono stati segnalati alla competente Autorità Giudiziaria in stato di libertà rispettivamente per organizzazione e partecipazione al gioco d’azzardo, mentre il titolare dell’esercizio dovrà rispondere anche del reato di contraffazione e di altre violazioni alle norme di pubblica sicurezza e tributarie.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico