Sparanise - Pignataro Maggiore - Francolise - Calvi Risorta

Iodice: “Mantovano chiarisca caso Pignataro”

Alfredo MantovanoPIGNATARO. “Avendo appreso dagli organi d’informazione della visita del sottosegretario all’Interno, Alfredo Mantovano, domani a Pignataro Maggiore, …

… il Partito Democratico provinciale chiede all’ esponente del Governo di compiere tutte le iniziative necessarie a far luce sull’operato, pieno di zone d’ombra, dell’Amministrazione e del sindaco di Pignataro, Giorgio Magliocca, che è stato rinviato a giudizio per i reati di falso, voto di scambio e corruzione”.

Lo dichiara il segretario provinciale del Pd, Enzo Iodice, alla vigilia dell’arrivo dell’onorevole Mantovano in provincia di Caserta. “Sarebbe utile, nell’interesse di tutti, che il sottosegretario – aggiunge Iodice – utilizzasse la circostanza per approfondire tutte le questioni che riguardano l’azione dell’Amministrazione comunale, finite già all’attenzione della magistratura, in particolare sul tema della gestione dei beni confiscati alla criminalità organizzata. All’onorevole Mantovano è riconosciuta l’autorità e la competenza di accertare fatti e circostanze e di disporre i provvedimenti consequenziali”.

Proprio in riferimento a queste delicate tematiche, “il Pd – ricorda Iodice – ha segnalato, sia attraverso il capogruppo consiliare d’opposizione al Comune sia attraverso un’interrogazione parlamentare su cui ancora si attende risposta, i ritardi, le inefficienze e le anomalie dell’Amministrazione di Pignataro Maggiore”. “La lotta alla criminalità organizzata – sottolinea il segretario – rappresenta un tema cruciale per lo sviluppo della provincia di Caserta e dell’intero Paese, e la credibilità dell’azione del Governo nel contrasto alla malavita passa anche attraverso la capacità di individuare le zone d’ombra e le contiguità, indipendentemente dal colore politico delle Amministrazioni coinvolte”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico