Sant’Arpino

“Contramunnezza” denuncia scempio ambientale

 SANT’ARPINO. Il comitato “Contramunnezza” denuncia che sul territorio di Sant’Arpino situazioni di grave pericolo per l’ambiente e per la pubblica incolumità.

Le segnalazioni, corredate da documenti fotografici, si riferiscono alle seguenti zone:

in via Alessandro Volta, in prossimità del Campo Rom, vi è una discarica a cielo aperto, con rifiuti di ogni genere, ingombranti perfino un container della Danone, e a ben vedere, quello che è più grave, del materiale Eternit altamente inquinante in quanto contiene Amianto; inoltre sono ben visibili cumuli di cenere di rifiuti bruciati;

 in Via Ferrumma (località ‘ncopp ‘e Santi) vi è una discarica a cielo aperto, e anche qui rifiuti di ogni genere, rifiuti ingombranti, massiccia presenza di lastre di Eternit e cumuli di rifiuti bruciati;

in Via Cupa Cesa presenza di una discarica a cielo aperto, e anche qui rifiuti di ogni genere, rifiuti ingombranti, massiccia presenza di lastre di Eternit e cumuli di rifiuti dati alle fiamme.

Il comitato chiede, inoltre, chiarimenti rispetto al destino e alla natura del materiale, non meglio identificato, stoccato presso l’area recintata adiacente al Campo sportivo “Ludi Atellani” e riposto nei contenitori scarrabili.

“Contramunezza” confida nella sensibilità ambientale dell’amministrazione comunale e delle autorità competenti.

Le foto realizzate dal comitato

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico