San Nicola la Strada - San Marco Evangelista

Tentato furto all’edicola-tabaccheria Rossi

CarabinieriSAN NICOLA LA STRADA. Tentativo di furto con scasso alla edicola, con annessa tabaccheria, in Piazzetta Matilde Serao di proprietà della signora Rosaria Rossi.

Il tentativo di furto è stato scoperto dal marito della titolare della tabaccheria, ieri mattina alle ore 6,30, orario di apertura della struttura commerciale, alla quale molti pendolari fanno riferimento prima di recarsi a Napoli per lavoro.. Il signor Lello ha subito capito che era stato tentato un furto quando ha notato che parte della saracinesca risultava manomessa e che nel tentativo di aprire il negozio anche la serratura risultava essere stata manomessa. L’edicolante ha provveduto subito a denunciare il furto alle Forze dell’ordine della locale stazione dei Carabinieri.

Purtroppo, non è la prima volta che l’edicola è presa di mira dai malviventi. L’ultima, in ordine di tempo, risale al mese di marzo 2008, quando, sempre nottetempo, ignoti avevano trafugato il negozio portando via sigarette, bolli, gratta e vinci per diverse migliaia di euro. Ancora prima la signora Rossi ed il marito erano rimasti vittima di una rapina commessa in prossimità con l’orario di chiusura dell’esercizio commerciale.

Piazzetta Matilde Serao risulta essere dotata di una delle sette telecamere che l’amministrazione comunale del sindaco Angelo Antonio Pascariello ha fatto installare lungo le vie d’accesso alla città. In proposito, il Comune di San Nicola la Strada, già da alcuni anni, a seguito di una forte recrudescenza di episodi vandalici verificatesi sul territorio in danno di immobili appartenenti al patrimonio comunale quali edifici scolastici, strutture sportive, ville comunali, nonché segnaletica stradale e cassonetti per la raccolta dei rifiuti, ha ravvisato la necessità di dotare alcune zone considerate più a rischio di un sistema di videosorveglianza al fine di monitorare i flussi di traffico, recepire informazioni sulla viabilità e, soprattutto, di prevenire o individuare situazioni di pericolo per l’ordine e la sicurezza pubblica derivanti da episodi di microcriminalità. Sono state, infatti, individuate sei zone più sensibili del territorio dove è stato predisposto un sistema di videosorveglianza mediante l’installazione di telecamere, affidando la gestione del servizio al Dirigente della Polizia Municipale.

Lo scorso mese di novembre, il sindaco Pascariello prese la decisione di integrare l’attuale sistema di videosorveglianza e per ottenere il necessario finanziamento, predispose un apposito progetto che è stato presentato alla Regione Campania nell’ambito dell’avviso pubblico che dava attuazione alla “Costituzione del Parco Progetti Regionale per il sostegno all’attuazione delle politiche di sviluppo della Regione Campania e della politica di coesione 2000 – 2006 e 2007 – 2013”.

La giunta comunale, quindi, approvò il progetto definitivo ed esecutivo, di integrazione dell’attuale sistema di videosorveglianza con l’installazione di nuovi sistemi di rilevamento per un importo complessivo di 2.091.000 di euro, stabilendo che il progetto sarà attuato ad avvenuto finanziamento da parte della Regione Campania.

Purtroppo, non saranno le ulteriori telecamere a risolvere il problema della microdelinquenza. Infatti, la locale stazione dei Carabinieri, guidata dal Luogotenente Pio Marino, sconta un handicap notevole, quello della mancanza di uomini che la pone nell’impossibilità di poter attivare un serio e capillare lavoro di controllo del territorio.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico