San Felice a Cancello - Santa Maria a Vico - Arienzo - Cervino

La Ugl traccia il profilo di Santa Maria a Vico

Santa Maria a VicoSANTA MARIA A VICO. A seguito dell’incontro avvenuto presso il comune di Santa Maria a Vico, il 16 dicembre scorso, tra la Giunta comunale e le associazioni di categoria, per discutere del Puc, …

la Ugl Caserta, rappresentata nella circostanza da Fabio Febbraio, ha sollevato una serie di osservazioni a tutela della cittadinanza. Il sindacato sostiene che la strada per lo sviluppo del Paese, passa attraverso la diversificazione dell’offerta lavorativa: dall’ attività commerciale a quella industriale, dall’artigianato all’agricoltura. La proposta della Ugl si articola pertanto sulla linea della Storia e delle tradizioni del territorio.

“Resto contrario all’ipotesi di apertura di un centro commerciale inteso nel senso comune della parola – ha dichiarato Febbraio – poiché è stato dimostrato che questi grossi centri, portano precarietà, problemi di traffico e di vivibilità, senza che fungano da volano per l’economia. L’ identificazione di aree commerciali non deve intaccare quello che è il preesistente – ha aggiunto il sindacalista – se la principale attività di un determinato luogo è l’ agricoltura, è giusto che vada valorizzata quest’ultima, sarebbe pertanto opportuno individuare delle aree per prodotti agricoli di qualità”.

Febbraio si è inoltre soffermato sulla necessità di preservare la macchia mediterranea presente dichiarandosi contrario alla costruzione indiscriminata di nuovi palazzi. “La difesa e la salvaguardia dell’agricoltura in provincia di Caserta è un punto fermo della Ugl – ha commentato il Coordinatore regionale del settore agroalimentare della Ugl Campania Ferdinando Palumbofaccio mie, complimentandomi le posizioni espresse dal collega Febbraio”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico