Orta di Atella

Tasse e puzza: “Il Pd è con i cittadini”

PdORTA DI ATELLA. “Il Pd è con i cittadini, è con la gente oppressa dalle tasse (Tarsu,
entrate-uscite, depurazione-bonifica) e calate dall’alto e gestite da
sovrastrutture, spesso inefficaci e superficiali, come consorzi-teleservizi che
prosperano sulla tasca dei cittadini facendo aumentare il pur dovuto, giusto ed
equilibrato tributo.

Tutto ciò a fronte di una disoccupazione spaventosa
(giovanile e non), una vivibilità inqualificabile della città, servizi
mortificanti ed ambiente devastato.

Il Pd sarà vigile, costantemente critico e
propositivo, vicino alla gente ed alle aspettative soprattutto per le cose
prioritarie: – problema dell’eurocompost; i parametri della Tarsu e tutte le imprecisioni, tra cui il mancato
accertamento in loco, previsto e non attuato; – strutture sociali, viabilità,
organizzazione del territorio. a ciascuno il suo!

Pagare il giusto, senza
balzelli parassitari. il dissesto finanziario non lo ha provocato il popolo di Orta
ma un ‘dissennato’ e allargato sistema di potere, che ha avuto come vittima il
popolo stesso, con buona pace dei ‘benpensanti’ che ancora credono all’El Dorado.

Oggi Orta ha bisogno di una forte e netta discontinuità con il passato e
preparare il futuro. in questo spirito il Pd partecipa e sostiene la
manifestazione di mercoledì 28 gennaio 2009, promossa per: tributi equi e
giusti senza balzelli parassitari a tal proposito si chiede alla commissione
straordinaria:

1) Per il principio ‘pagare tutti, pagare meno’, da subito il
censimento generale degli immobili per scovare gli evasori e acquisire a
patrimonio Tarsu una quantità tale di superfici da far abbassare notevolmente
l’aliquota al mq per gli anni a venire;

2) Ritorno del servizio Ici e Tarsu a
diretta gestione pubblica raggiungendo così due obiettivi: l’utilizzo di
personale comunale e risparmio costi della gestione privata, di conseguenza
riduzione di tasse al contribuente;

3) Non rinnovare la convenzione tributi ici
e Tarsu alla Teleservizi in scadenza il 31 dicembre 2010; avviando ora la
procedura per il rientro dei servizi a
gestione pubblica;

4) Agli avvisi di accertamento ed ingiunzioni arrivati ai
cittadini: l’esonero delle sanzioni ed interessi;

5) Gestione economica dei
servizi oculata e minuziosa, tesa alla riduzione dei costi e non all’aumento di
spesa. I

l Pd è a difesa dei diritti di tutti, dei deboli, di chi ha bisogno di
solidarietà, di normalità propositiva e ricostruttiva. Il Pd invita ad una
cittadinanza attiva, insieme si ricostruisce la nostra Orta”
.

Partito
Democratico – Orta di Atella

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico