Mondragone - Carinola - Falciano del Massico

Verdi, tariffe acqua-rifiuti-gas: “Cosa ci aspetta?”

VerdiMONDRAGONE. “Epifania, tutte le feste porta via. Ma i problemi no!”. Così i Verdi del circolo “A. Langer” di Mondragone.

“E tra quelli che affliggono la nostra Città, per noi le Tariffe di acqua, rifiuti, gas hanno importanza prioritaria. Dal 2005 sosteniamo che la gestione del Servizio idrico integrato, allora affidato all’Ati Sled, fa…acqua da tutte le parti. La Ditta incamera 2,37 milioni di euro all’anno, indipendentemente dagli incassi; adotta procedure di fatturazione irregolari, spesso senza valutare i consumi ed il servizio (leggi depuratore). Le tariffe stabilite dalle amministrazioni Conte, e poi dal Commissario Prefettizio Basilicata, sono illegittime, mai approvate dall’organo di controllo Camera di Commercio, mai pubblicate sul Burc. Siamo partiti che l’acqua, nel 2005, costava € 0,35/mc ora costa euro 2,60/mc. In previsione del Bilancio, l’Amministrazione Cennami dovrà stabilire le nuove tariffe per il 2009. Speriamo ristabilisca la legittimità ed il costo secondo l’isoricavo. Non vorremmo, di nuovo, richiedere l’intervento della Camera di Commercio, del Garante e delle Autorità preposte”, commenta Giancarlo Burrelli, leader dei Verdi.

“Anche sui rifiuti – continua – l’Amministrazione dovrà stabilire il costo della Tarsu. Qui la storia giudiziaria è più lunga e numerose sentenze hanno dato ragione ai cittadini. A Mondragone abbiamo un problema in più. La tassa sarà commisurata alla modalità di gestione del servizio (il costo), ed alla raccolta differenziata (il risparmio). Al momento non è stabilito come verrà svolto il servizio e la differenziata è una araba fenice di cui si parla ma nessuno l’ha vista applicata sul serio. Bel rebus per il Sindaco! Infine il Metano è la nuova frontiera. Già a novembre scorso, la Federconsumatori ha chiesto chiarimenti al Sindaco su modalità di svolgimento del servizio, costi di allaccio e del gas. Ad oggi nulla di certo è dato sapere, sebbene già viene chiesto al cittadino di stipulare un contratto. Un contratto a fiducia futura. Ed allora auguri ai cittadini ad iniziare dal primo cittadino Cennami. Noi, a questa Amministrazione, ribadiamo la disponibilità al confronto ed alla collaborazione sulle cose. Ma se il ‘silenzio’ continua a primeggiare, – conclude Burrelli – continueremo a riflettere e analizzare i problemi della Città e dei suoi cittadini. Anche a costo di essere rompiscatole. Preoccupati solo di essere fedeli all’Etica ed alla Politica che abbiamo scelto qualche ventennio fa”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico