Mondragone - Carinola - Falciano del Massico

Politiche giovanili, Amministratori incontrano Distretto 18

Antonio TaglialatelaMONDRAGONE. Lunedì 19 gennaio, alle ore 11, presso i locali della Mediateca “A. Sementini” di Mondragone, si è riunita, per la prima volta rispetto al passato, la sub-rete Informagiovani afferente il Distretto 18 …

… composta dal Comune di Mondragone Capofila e dai responsabili politici e funzionari dei punti informagiovani dei Comuni di: Cancello ed Arnone, rappresentato dal consigliere comunale Mario Ambrosca, Cellole, rappresentato dal consigliere comunale Giovanni Venturino, e Falciano del Massico dall’assessore Giuseppe di Gregorio.

Presenziava la riunione Antonio Taglialatela, assessore alle politiche giovanili del comune di Mondragone, che ha indetto la riunione per discutere ed addivenire, insieme, ad una progettualità ed obbiettivi comuni al fine di costruire un servizio sempre più attento e più vicino alle realtà giovanili.

Taglialatela ha illustrato gli obiettivi raggiunti dal Centro informagiovani di Mondragone che garantirà e fornirà ai Comuni aderenti e convenzionati il proprio supporto tecnico organizzativo e ogni necessità per addivenire alla progettualità Comune.

L’Informagiovani di Mondragone, garantite le proprie competenze acquisite, fornirà tuttala documentazione per addivenire ad un progetto comune da presentare alla Regione Campania entro il 19 marzo prossimo.

Il Comune capofila provvederà ad inviare il bando di Concorso a tutti i Comuni aderenti, i quali, nella prossima riunione, che si terrà il prossimo 5 febbraio, sempre presso la Mediateca di Mondragone, provvederanno ad indicare le proprie esigenze per una migliore e più attenta azione in favore delle problematiche giovanili.

“Gli Informagiovani rappresentano l’unico servizio a valenza nazionale per i giovani. Sono numerose le strutture che, oltre alla principale funzione informativa, soprattutto nei Comuni medio-piccoli svolgono un importante lavoro di ascolto, orientamento, osservatorio del mondo giovanile e di sostegno alle iniziative locali dei e per i giovani. Nonostante questa “cronica carenza” si sono sviluppate una molteplicità di esperienze locali che hanno visto i Comuni e le Regioni soggetti attivi, in particolare per ciò che riguarda lo sviluppo degli Informagiovani – è quanto affermato, unanimemente, dagli Amministratori intervenuti.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico