Mondragone - Carinola - Falciano del Massico

Atti vandalici contro le scuole, Capuano elogia Forze dell’Ordine

Antonio CapuanoMONDRAGONE. L’ennesimo episodio di vandalismo registrato al Plesso Scolastico “Incaldana” del 3° Circolo Didattico nel pomeriggio di mercoledì 14 gennaio.

E’ successo alle 17 circa, quando a seguito di una segnalazione pervenuta al Comando di Polizia Municipale gli uomini diretti dal Comandante Giuseppe Sciaudone si sono precipitati sul posto per cogliere in flagranza di reato il gruppo di giovani che da qualche giorno si introduce abusivamente all’interno del Plesso Scolastico compiendo furti, atti di assoluto vandalismo e di disprezzo verso le istituzioni. Infatti il gruppo di giovani, danneggiando gravemente l’impianto di allarme dell’Istituto per entrarvi hanno distrutto diverse finestre, bacheche presenti all’interno delle aule ed hanno, addirittura, defecato sui tavoli. Sul posto sono stati ritrovati, inoltre resti di spinelli e frammenti di bottiglie di alcool.

Gli Agenti Carmine Caputo e Vincenzo Giarrusso giunti un attimo dopo la fuga dei ragazzi si sono intrattenuti nella zona effettuando accertamenti, ispezioni sulla perimetrale dell’edificio scolastico ed assumendo informazioni dagli abitanti della zona che hanno anche fornito diversi utili elementi per le indagini.

Nel corso di questo ultimo episodio di danneggiamento, fa sapere il Comandante Sciaudone anche se il gruppo di giovani è riuscito a darsi alla fuga stati traditi da una serie di prove lasciate sul posto che sono ora al vaglio del personale inquirente per cui non si esclude che tra qualche giorno i colpevoli vengano precisamente individuati ed assicurati alla giustizia.

Da qualche indiscrezione risulta che nelle mani del locale Comando di Polizia Municipale vi sarebbero anche alcuni nominativi di persone anche minorenni gravemente sospettati dei reati di furto aggravato e danneggiamento perpetrati nel corso di questi ultimi giorni con numerosi elementi di prova derivanti dagli accertamenti effettuati in questi giorni.

Questo è quanto emerge dalle notizie apprese dall’organo di polizia operante che, intanto, ha trasmesso l’informativa di reato con i nominativi indiziati alla Procura Generale della Repubblica ed alla Stazione Carabinieri di Mondragone.

Intanto, proseguono le indagini attraverso le informazioni rilasciate da alcuni abitanti della zona ed attraverso le immagini registrate dalla telecamera della videosorveglianza urbana sita sul posto per le quali il Comando di Polizia Municipale operante ha già inoltrato richiesta all’Autorità Giudiziaria per la ottimizzazione attraverso l’invio al Ris dei Carabinieri.

Il SindacoAchille Cennami e l’Assessore alla Sicurezza Antonio Capuano (nella foto) che hanno anche indetto diverse riunioni interforze in merito alla problematica, esprimono piena soddisfazione per i primi risultati prodotti dalle indagini e fanno sapere che l’Amministrazione Comunale riserverà la massima attenzione all’esigenza di Sicurezza su un territorio ormai da troppo tempo martoriato da atti di pura delinquenza e spesso di spregio per le Istituzioni.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico