Marcianise - Capodrise - Portico - Recale - Macerata Campania

Volley, Stefano Narducci nuovo allenatore Italgrafica

Stefano NarducciMARCIANISE. Dopo lo scossone provocato dalle dimissioni del tecnico Giovanni Rossano, in casa SA-Italgrafica Marcianise inizia una nuova era. La società del presidente Raffaele Salzillo preso atto della fermezza nella decisione presa dal tecnico marcianisano doc ha cercato di guardare avanti ed in questa ottica è ufficiale l’accordo con il tecnico Stefano Narducci.

Il neo allenatore è casertano, precisamente di S.Nicola la Strada, ed è reduce da stagioni importanti in sella alla panchina dell’Avellino, infatti è dalla stagione 2002/03 che il tecnico era alla guida degli irpini quando subentrò in corsa al bulgaro Draganov riuscendo nell’impresa della salvezza in B1, poi breve parentesi a Sparanise nel 2004/05 in serie C (dove già era stato nel 2000/01 ed era stato anche secondo di Monfreda in B1) che lascia dopo pochi mesi ancora per Avellino in B1, nel 2006/07 alla guida sempre dei neroverdi vince il campionato venendo così promosso in A2 dove resta saldo in panchina prima di essere sostituito per pochi mesi da Nello Mosca e poi subito dopo essere richiamato anche se nonostante il quartultimo posto ciò non basta per la salvezza e retrocede in B1.
Quest’anno ancora confermato dall’Avellino è stato esonerato circa un mese e mezzo fa ed oggi dopo la rescissione del contratto con la squadra del presidente Fiorenzi approda in Terra di Lavoro cercando così di raggiungere l’obiettivo salvezza con i biancoazzurri, risultato che al momento è pienamente a portata di mano. Della squadra ritrova il centrale Enrico Bonito con cui ha lavorato per tanti anni ad Avellino, anche se conosce molti altri elementi per averli comunque sfidati da avversari visto il suo ottimo curriculum. Il nuovo coach ha già incominciato a dirigere gli allenamenti ed in vista del suo esordio che coincide con l’ultima di andata e si disputerà stasera alle 18 al “PalaPoli” di Molfetta contro la compagine locale del tecnico Vito Avellis, Narducci ha visto all’opera la sua squadra nell’amichevole con il Giotto Casoria dove ha preso coscienza e valutato tutte le possibili soluzione della sua squadra specie in vista di questo test assai probante. I pugliesi infatti partono favoriti e lottano almeno per un posto play-off ed annoverano un roster davvero importante, diagonale formata dal regista Mazzarelli (ex Castellana e Taranto in A2) ed Emanuele Di Iorio in opposto vecchia conoscenza casertana in quanto ex Sparanise e Aversa. Laterali l’argentino Gabriel Kunda stella in A1 per tantissimi anni con Montichiari, Forlì, Ferrara e Perugia classe 1968 e l’alternanza tra Marcello Bruno (ottimo ricettore e tanta A1 e A2 alle spalle) e Claudio Bonati classe ’71 con 30 presenze in nazionale oltre ad una World League nel ’97 ed il bronzo agli europei. Anche i centrali sono di tutto rispetto Bruno De Mori da Terlizzi con campionati di A1 e A2 a volontà nel suo percorso da atleta così come l’ex Isernia lo scorso anno a Mantova Antonio Costantini, pronto all’uso Michele Ripa ex Terlizzi giovane ma già importante. Arrivati da poche settimane il palleggiatore Andrea Masini da Gioia del Colle anch’egli con un passato illustre ed il libero Salvo Scolaro da Brolo che prenderà il posto di Giovanni La Gioia.
I pugliesi attualmente sono quarti in classifica in condominio con la Marconi MM Spoleto con 26 punti anche se il terzo posto occupato dall’Atletico Bari dista solo 1 punto ed è quello ultimo utile in chiave play-off. Tutto ok in casa Marcianise ed alla vigilia di questo duro match è il presidente Salzillo a presentarci la gara “Dopo aver valutato le possibili soluzioni la scelta è caduta su Narducci anche guardando al futuro in quanto è un tecnico giovane ma allo stesso tempo già navigato ed esperto, finora con l’Avellino ha fatto benissimo e non potevamo scegliere di meglio. Speriamo di dare la sterzata giusta a questo campionato perché il nostro obiettivo può essere raggiunto tranquillamente – dichiara il massimo dirigente della SA-Italgrafica – quindi d’ora in poi non ci saranno più scusanti per nessuno perché non possiamo più permetterci di sbagliare, abbiamo ancora tutto il girone di ritorno da disputare e ci sono ancora margini di miglioramento. Oggi sarà dura perché i valori delle squadre sono diversi ma abbiamo l’obbligo di provarci e chissà se i nuovi stimoli non ci permettano di compiere il colpaccio e di invertire il pronostico, l’importante sarà non mollare fino alla fine”. Terminate subito le festività natalizie, dove tra l’altro la squadra ha continuato a lavorare tranne che nei giorni di festa, già si riprende a giocare e il girone C di B1 per la quattordicesima giornata propone Marcianise nella tana della Pallavolo Molfetta.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico