Marcianise - Capodrise - Portico - Recale - Macerata Campania

Calcio a 5, Archis Chieti sbanca il “PalaMoro”

DalcinMARCIANISE. Un’Archis Chieti sornione sbanca il “PalaMoro” di Marcianise e rimanda la squadra biancoazzurra in crisi. La squadra di mister Batista può solo fare mea culpa ed accettare il verdetto, molto pesante nella prima giornata del girone di ritorno. All’andata i biancoazzurri riuscirono a sorprendere a domicilio …

… i teatini che stavolta hanno restituito il favore, una tattica perfetta quella degli abruzzesi che si sono sempre difesi in quattro nella propria area sfruttando poi le ripartenze in contropiede ed il primo tempo grazie a tre contropiedi la squadra neroverde si è portata sullo 0-3 al riposo. Il primo gol su una ripartenza chiusa in angolo da Dalcin, schema con Esteller che scarica a Moratelli ed appoggio per l¹accorrente Goldoni che fa secco l’estremo difensore marcianisano. Pochi minuti dopo Tiago Goldoni serve in contropiede Mendes che con una forte puntata di destro fa secco Dalcin, al nono Goldoni fa il bis con un piatto destro piazzato nell’angolo basso. Per la squadra del presidente Giovanni Sparaco tutte le iniziative sono spente da un Mammarella in versione super, il portiere azzurro infatti risulta insuperabile per tutta la gara. Al quindicesimo del primo tempo mister Batista decide di sostituire un distratto Dalcin con Sellini, il portiere era rientrato solo giovedi dopo il grave lutto familiare. Nella seconda frazione Sapinho prova subito a riaprire la gara con un destro di punta che va nel sette ed è l¹1-3 che riapre la gara, ma è ancora Goldoni a spezzare ogni velleità di rimonta pochi secondi dopo con uno schema più volte ripetuto. L’attaccante brasiliano nell’angolo sinistro del campo ed il portiere Mammarella che con un lungo lancio con le mani spiazza la difesa, stop di petto del pivot e destro rasoterra in uscita su Sellini. 1-4 ma Chieti non ferma la sua foga, De Oliveira infatti raccoglie un angolo di Di Muzio e con un diagonale di sinistro buca un Sellini tutt’altro che sicuro. Dal settimo minuto mister Batista tenta la carta del portiere di movimento, tocca come al solito a Sapinho. Ci provano capitan Gigliofiorito, Manzalli, Leandro e lo stesso Sapinho ma il portierone Mammarella dice no a tutti. Nel finale Goldoni completa il suo poker di reti personale intercettando un diagonale di Giglioiorito ed a porta sguarnita sigla l¹1-6, poi un caparbio Di Muzio ruba palla a Sapinho e realizza il settimo gol per i suoi. A sei secondi dal termine della gara Jeferson mette a sedere il portiere ospite e con un forte sinistro accorcia per il 2-7 finale. Brutto passo indietro per il Marcianise che dopo la bella prova con la Roma, il team di Terra di Lavoro resta ad 11 punti con il Polignano ma è superato proprio dal Chieti che va a 13. Da rivedere anche Douglas Consalter utilizzato titolare ma per soli dieci minuti nella prima frazione, per il laterale dopo l’ottimo esordio partita in chiaroscuro quella con il Chieti.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico