Maddaloni - Valle di Maddaloni

Una chiamata anonima sventa furto in un bar

da sin. Laezza ed EspositoVALLE DI MADDALONI. Nella notte tra venerdì e sabato i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Maddaloni hanno tratto in arresto Domenico Laezza, 35enne, e Luigi Esposito, 40enne, entrambi disoccupati di Afragola (Napoli), con l’accusa di furto aggravato in concorso.

Verso le 4 di notte di sabato 24 gennaio giungeva una telefonata anonima alla centrale operativa di Maddaloni: “Chiamo da Valle di Maddaloni, sto sentendodei rumori strani che vengono dal bar”. Una gazzella paritva immediatamente verso il centro di Valle di Maddaloni e, una volta giunti in via Sannitica, i militari lasciavano l’auto per proseguire a piedi ed ispezionare i locali del posto, cercando di non essere visti né sentiti. Le saracinesche erano tutte abbassate e le luci spente. Nessun rumore vicino ai primi locali ispezionati, sembrava un falso allarme. Pochi metri più avanti, però, i carabinieri intravedevano un tenueriflesso di luce venire dall’interno del “Bar Centrale” e, avvicinatisi, udivanoqualche rumore dietro la saracinesca serrata. Appena il tempo di appostarsi vicino all’uscita quando la saracinesca si alzava di qualche decina di centimetri e due uomini cercavano di uscire dal bar. I militari li bloccavano immediatamente, senza dargli il tempo di opporre alcuna resistenza. ddosso avevano circa 200 euro in monete ed ispezionando il bar i militari verificavano checon un grosso cacciavite erano stati forzati alcuni videogames, un cambiamonete ed il registratore di cassa. Il proprietario dell’esercizio commerciale veniva successivamente avvisato ed invitato a presentarsi per constatare i danni e riprendersi la refurtiva. I due arrestati saranno processati con rito direttissimo nella mattinata di sabato.

Questo è un chiaro esempio di come la collaborazione tra cittadini e forze dell’ordine possa produrre degli ottimi risultati. A volte basta una semplice telefonata,ancheanonima, per evitare che quello che oggi sta succedendo ad altri e che un domani può capitare a noi stessi.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico