Italia

Napoli, Iervolino: “O finisce la tarantella o andiamo alle elezioni”

Rosa Russo IervolinoNAPOLI. “O si finisce con questa tarantella o elezioni a primavera. La mia pazienza dura al massimo fino a lunedì”.

La minaccia arriva direttamente dal sindaco di Napoli Rosa Russo Iervolino, che aggiunge: “Ho da difendere una storia e una dignità personale, una responsabilità istituzionale che i cittadini hanno affidato a me e non ad altri”. “Credo di aver avuto una infinita pazienza, – continua il primo cittadino – un grande rispetto innanzitutto per il segretario nazionale del mio partito. Ho anche da impedire che sia mortificata la volontà di cooperazione di tutte le forze della coalizione che si sono comportate in modo esemplare. La città – ha concluso la Iervolino – ha bisogno di governo ho sempre detto ‘amplissimo rinnovamento’, ma non sono disposta a fare vendette trasversali attraverso il rinnovamento”.

Intanto, ci sono nuovi sviluppi nell’inchiesta sui presunti appalti pilotati che ruotano attorno all’imprenditore Alfredo Romeo. Per un vizio di forma, il Riesame ha annullato gli arresti domiciliari per l’ex assessore Giuseppe Gambale e l’ex provveditore alle opere pubbliche della Campania e del Molise, Mario Mautone. I legali, infatti, non hanno ricevuto l’avviso di fissazione dell’udienza davanti al Riesame. Tuttavia, secondo alcune indiscrezioni, la Procura potrebbe emettere nelle prossime ore un provvedimento di fermo nei confronti dei due indagati. Il tribunale del Riesame ha invece confermato l’arresto per l’imprenditore Romeo, che resta in carcere, mentre ha scarcerato Cardillo, ex assessore alle risorse strategiche al Comune di Napoli, per il quale, secondo i giudici,non sussistono le esigenze cautelari.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico