Italia

Mafia, condanna definitiva per il figlio di Totò Riina

Giuseppe Salvatore RiinaCORLEONE (Palermo). È stato arrestato ieri sera presso la sua abitazione di Corleone, Giuseppe Salvatore Riina, il terzogenito del ‘Capo dei Capi’ Totò Riina.

Il 31enne è stato condannato dalla Corte di Cassazione a otto anni e 10 mesi di reclusione per il reato di associazione mafiosa. La seconda sezione penale della Cassazione ha infatti rigettato il ricorso dell’imputato contro la sentenza con cui la Corte d’Appello di Palermo, in sede di rinvio, aveva disposto tale pena per il figlio del boss di Cosa nostra. I carabinieri sono arrivati poco prima delle 23 di ieri sera nella casa in cui vive la famiglia Riina e hanno trovato Giuseppe Salvatore e la madre Ninetta Bagarella, sorella dell’ergastolano Leoluca Bagarella. Al giovane i militari hanno notificato il provvedimento e subito dopo è stato fatto salire su un’auto e portato via da Corleone. Ora il giovane Riina è rinchiuso nel carcere dell’Ucciardone. Era finito in cella per la prima volta nel giugno 2002 perché accusato di associazione mafiosa ed estorsione, ma era stato scarcerato nel febbraio scorso per scadenza dei termini di custodia cautelare. Suo fratello Giovanni, 32 anni, deve scontare l’ergastolo per tre omicidi.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico