Italia

Gelmini contro il bullismo: “Voto in condotta farà media”

Maria Stella GelminiIl Ministro dell’Istruzione Maria Stella Gelmini ha annunciato che il voto in condotta farà media con quello delle altre materie.

La Gelmini ha assicurato che ci ha pensato bene, circa due mesi, e poi ha deciso che anche il voto di condotta scolastica dovrà fare media con gli altri: “Il voto in condotta farà media perché sappiamo che l’aumento degli episodi di bullismo preoccupa molto genitori e insegnanti. Si torna a una scuola del rigore che fa del comportamento un elemento significativo per formare la personalità dei ragazzi”.

Il Ministro dell’Istruzione ha parlato di un vero e proprio processo di ammodernamento del sistema scolastico, annunciano l’introduzione degli sms che avvertiranno i genitori delle assenze dei figli: “Non c’è privacy che tenga: se scuola e famiglia sono d’accordo tutte le settimane sul telefonino possono arrivare le segnalazioni delle assenze dei figli. La famiglia ha la responsabilità di controllare la formazione del ragazzo e quindi ha il diritto di essere informata. Gli sms sono già utilizzati da alcune scuole e funzionano benissimo. Ho 35 anni, sono giovane, è naturale che sia attenta alle tecnologie: le useremo sempre di più. Stiamo fornendo, infatti, alle scuole nuove tecnologie come ad esempio la lavagna interattiva che permetterà agli insegnanti di istruire i ragazzi attraverso una didattica innovativa e interattiva che sarà operativa per il 50% delle scuole italiane dal prossimo anno scolastico”.

La Gelmini ha voluto anche rassicurare i genitori per quanto riguarda il tempo pieno: “I dirigenti scolastici devono rassicurare le mamme. La scelta del maestro unico permanente non compromette il tempo pieno. Noi lo garantiremo, anzi saremo in grado di aumentarlo”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico