Italia

Camorra, scoperto il bunker del boss Antonio Iovine

Antonio Iovine, detto “’O Ninno”CASERTA. Nel pomeriggio di venerdì, in un’abitazione di via Iannone, a San Cipriano di Aversa, nel casertano, i carabinieri del Comando Provinciale di Caserta, agli ordini del colonnello Carmelo Burgio, nell’ambito dell’incessante attività di ricerca dei latitanti del clan dei “Casalesi”, …

… hanno rinvenuto un bunker presso l’abitazione di C.C., 35enne del luogo, con precedenti di polizia per violazione della legge sulle armi. Al covo, ricavato all’interno di un tunnel scavato nelle fondamenta dell’abitazione, si accedeva attraverso una botola nascosta sotto alcune mattonelle scorrevoli della sala, a loro volta coperte dal mobile di un maxischermo. Per giungere nel locale adibito a camera da letto, con un piccolo bagno attiguo, era necessario quindi scendere di alcuni metri una ripida scala in ferro. Il vano, fornito di televisore e monitor per la videosorveglianza esterna, era adeguatamente coibentato. Si ritiene che il bunker sia stato utilizzato per favorire la latitanza del boss Antonio Iovine, detto “’O Ninno”, di San Cipriano d’Aversa, elemento di vertice del clan dei Casalesi, inserito nell’elenco dei 30 latitanti di massima pericolosità a livello nazionale. Il proprietario dell’abitazione è stato denunciato all’autorità giudiziaria per il reato di favoreggiamento aggravato dal metodo mafioso. Oltre al bunker sono stati sottoposti a sequestro due microtelecamere ed un monitor utilizzati per eludere i controlli di polizia.

Le foto del bunker (clicca x ingrandire)

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico