Esteri

Accordo Russia-Ucraina: termina la guerra del gas

Putin-TimoshenkoMOSCA. La Gazprom ha ripristinato il flusso di gas verso l’Europa attraverso il territorio ucraino a partire dalle 8.24 di stamani, ora italiana.

Un portavoce del monopolista russo ha precisato che osservatori dell’Unione europea seguiranno le operazioni. Entro 36 ore la situazione tornerà alla normalità. Termina, quindi, l’ennesima crisi tra Russia e Ucraina che stava creando problemi soprattutto nei Paesi dell’Est. Ieri il premier russo Vladimir Putin e il primo ministro ucraino Iulia Timoshenko hanno firmato un accordo, valido fino al 2029, che prevede contratti separati per il gas di transito e per quello destinato al consumo ucraino, anche se molti punti sono ancora sconosciuti. Per quanto riguarda i prezzi, oggetto della contesa, il costo di 1000 metri cubi di gas nel 2009 dovrebbe comunque essere per l’Ucraina mediamente sotto i 250 dollari. Le tariffe di transito per Mosca resteranno quelle del 2008: 1,7 dollari per 1000 metri cubi e 100 chilometri di tubi. L’intesa garantirebbe il non ripetersi della crisi e andrebbe incontro alla richiesta dell’Unione Europea di stabilità nei rifornimenti.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico