Matese

Celebrata La Festa Degli Auguri Dal Rotary Club

Rotary ClubPIEDIMONTE MATESE. Celebrata La Festa Degli Auguri Dal Rotary Club Alto Casertano Piedimonte Matese. Nel pieno rispetto della tradizione che dura ormai da oltre dieci anni, il Rotary Club Alto Casertano Piedimonte Matese, guidato egregiamente …

… dal presidente dr. Alfonso Marra, ha celebrato anche quest’anno l’avvento del Santo Natale con la Festa degli auguri nei locali della Maison de Campagne, riccamente addobbati per le feste natalizie. Quattro i momenti salienti della manifestazione che ha visto la partecipazione di quasi tutti gli iscritti con relative signore nonché rappresentanti del mondo civile, militare e religioso. Momento centrale il saluto del Presidente Marra seguito dal voto augurale per le Sante Feste, la consegna del distintivo di socio onorario a mons. Pietro Farina, Vescovo di Alife- Caiazzo, la consegna della Paul Harris al dr. Raffaele Di Robbio per i meriti acquisiti durante la sua Presidenza e per l’attività umanitaria promossa dal Club a favore delle popolazioni più svantaggiate; dulcis in fundo, la conferenza della dottoressa Gabriella Riselli sul tema: i dolci sapori della tradizione natalizia nell’alto casertano. Naturalmente non poteva mancare la distribuzione dei doni fatta dalla consorte del Presidente signora Floriana. La gerla natalizia di quest’anno era piena di artistici quadretti di scorci di Caiazzo dipinti a mano in esclusiva per il Rotary Club Alto Casertano Piedimonte Matese dal pittore Sergio Fiore. Graditissimo da mons. Pietro Farina il dono di un prezioso volume sulle piante officinali fattogli dall’autore dr. Gaetano Sangiuliano. Numerosi gli ospiti tra cui l’assistente del governatore dr. Massimo Fini e signora, il luogotenente della guardia di finanza dr. Liliano Liberato, la Contessa Sissy Filangieri, l’avv. Benny Iannitti e signora, il dr. Michele La Vedova, l’ing. Luigi Palmieri e tanti altri. In tema con la ricorrenza delle festività l’indirizzo di saluto del Presidente Marra che ha detto: “Cari amici, si avvicina il Natale, un altro anno si avvia alla conclusione. Per molti sarà stato un anno positivo, per alcuni negativo: spero che tutte le speranze e i sogni che avevamo affidato al Natale precedente possano essersi realizzati”. Proseguendo nel discorso ha sollecitato tutti ed ognuno, “a guardare alle nostre spalle e soprattutto a chi è meno fortunato di noi”; “proviamo a pensare ai nostri fratelli che, senza demerito, si sono trovati a nascere in altri continenti, ha proseguito; per loro spesso il problema più importante è provare a mettere un pasto caldo in tavola almeno una volta al giorno o addirittura riuscire a sopravvivere fino a sera”. Ha chiuso l’intervento invitando tutti i soci “a concretizzare i sogni” aderendo con munificenza ai progetti DILLA ed agli altri progetti umanitari a favore delle popolazioni del terzo mondo. Il Vescovo mons. Farina, ringraziando il presidente Marra e tutti i membri del sodalizio per averlo voluto quale socio onorario, ha sottolineato la grande valenza dell’amicizia, dello stare insieme, di voler bene a se stessi e al prossimo nella grande fede cristiana. Applauditissima la conversazione della dott.ssa arch. Gabriella Riselli che ha fatto rivivere ” I dolci sapori della tradizione natalizia nell’Alto Casertano”. Il mio racconto, che dà voce a quello degli ultimi custodi di questi golosi segreti, ha esordito la dottoressa Riselli, tenterà di risalire il corso della nostra storia alla ricerca delle più autentiche tradizioni locali e si soffermerà sullo spirito che animava le mani pazienti di cuochi e cuoche matesine di un tempo.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico