Caserta

Ospedale, replica dell’azienda su polemica incarichi

ospedaleCASERTA. La Cisl Fp ritiene “inutile” e “strumentale” la polemica sollevata in questi giorni da Cgil Fp, Uil Fpl e Nursing Up provinciali, su di una diposizione di servizio emanata dal Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta.

“La disposizione numero 1107 del 30/12/2008, finalizzata allo studio delle procedure per l’attivazione del Dipartimento delle Professioni Sanitarie, che, di fatto, altro non è se non uno studio di fattibilità vede coinvolto il dipendente dell’azienda ospedaliera, sig. Pasquale Manna, tra l’altro, Segretario Aziendale della Cisl Fp. E’ il caso di chiarire che l’incarico, oggetto delle suddette polemiche ed attacchi, non solo alla persona del dipendente ma, strumentalmente anche alla Cisl FP, non prevede né promozioni sul campo, in quanto lo stesso Manna, già dal 2001 riveste la carica di coordinatore, né ulteriori guadagni aggiuntivi. L’ingenerosità di tale attacco è ancora più deprecabile, in quanto il coordinatore Manna, attraverso il suo lavoro pone invece le basi per la soluzione dell’attivazione del Dipartimento, cosa da tempo richiesta da tutte le Organizzazioni Sindacali: l’ultima richiesta infatti è avvenuta proprio nella scorsa contrattazione sindacale. Va precisato che l’istituzione del Dipartimento delle Professioni Sanitarie, previsto da apposita legge 251/2000, consente alle aziende sanitarie una migliore organizzazione del servizio teso ad offrire maggiori e migliori prestazioni all’utenza. Ad ogni modo, pare davvero strano che organizzazioni sindacali confederali, sottoscrittrici di accordi, pongano in evidenza, con tale veemenza, non la legittimità dell’atto, ma si soffermino esclusivamente a valutare la scelta del lavoratore/individuo e la sua appartenenza alla sigla sindacale. Non ci risulta che i Segretari Generali di Cgil Fp, Uil Fpl e Nursing Up abbiano fatto eguale polemica quando, incarichi di rilievo professionali furono attribuiti a loro dirigenti, né ci risulta che il Segretario Generale della Cgil abbia richiamato “l’imparzialità e la trasparenza degli incarichi” quando questi furono conferiti a dirigenti sindacali di ben altro livello, addirittura uno in distacco sindacale retribuito e tra l’altro pagato profumatamente. Sarebbe stato meglio avesse taciuto, dunque in questa occasione, con tali precedenti alle spalle. Se invece non ritenemmo opportuno intervenire noi all’epoca dei fatti è perché, com’è nostro costume e com’è nello spirito della nostra organizzazione sindacale, mai si colpisce un lavoratore, indipendentemente dalla sua aderenza ad una sigla sindacale o ad un’altra. Al collega Pugliese, e agli altri sottoscrittori della nota, suggeriamo di andare ad approfondire le normative contrattuali e legislative che riguardano l’attivazione di un Dipartimento delle Professioni Sanitarie. Infatti, siamo tutti a conoscenza, e, invero, dovrebbero esserlo le stesse organizzazioni sindacali in polemica, che tale dipartimento deve essere istituito nell’atto aziendale – cosa ad oggi, non ancora espletata – e che gli eventuali incarichi dirigenziali, devono essere attribuiti successivamente con un avviso pubblico e con i requisiti previsti dalla vigente normativa contrattuale in materia. Ecco perché non si comprende la polemica innescata, e, né si comprende l’aver sollevato tale polverone dal nulla, forse qualche dirigente sindacale della Cgil accampa delle pretese non in linea con il dettato normativo legislativo e contrattuale?”.

“La Cisl, come nella sua storia – afferma Rino Brignola, Segretario Generale, Cisl Fp Caserta – rassicura tutti i lavoratori dell’azienda Ospedaliera, che sarà ferrea garante di un percorso di massima trasparenza e di massima legittimità sugli atti consequenziali, di competenza dell’Azienda. Fin da ora, dunque chiediamo al Direttore Generale dell’Azienda, dopo la presentazione della proposta da parte del Coordinatore Pasquale Manna, un incontro di concertazione per l’attivazione del dipartimento e per l’individuazione dei criteri base dell’avviso pubblico per il conferimento degli incarichi di responsabilità da attribuire ai dirigenti, aventi i requisiti di legge. Inoltre, invito la Cgil e la Uil ma anche i sindacati autonomi dell’A.O. ad unirsi alla Cisl Fp, per affrontare i veri problemi che attanagliano la sanità, con l’obiettivo concreto di migliorarne le prestazioni”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico