Caserta

Guardie Giurate, Fusco denuncia imprenditori poco onesti

Guardie GiurateCASERTA. “In questi giorni non si fa altro che parlare del famigerato Durc, purtroppo questa organizzazione sindacale da sempre ha invitato le Autorità competenti della Provincia di Caserta ad intervenire …

… per meglio controllare quelle Aziende gestite da imprenditori poco onesti che, per la propria avidità di arricchimento, non si sono mai curati della dignità delle GpG”.

Lo afferma il segretario generale del Sindacato Nazionale Guardie Giurate, Marco Fusco.

“Nonostante i vari controlli, ‘sempre diligentemente effettuati’ dai vari ‘Signori Ispettori’, non è mai venuto alla luce niente di illecito, eppure nella provincia di Caserta ‘sembrerebbe’, a sentire da molte guardie, che Istituti non pagano contributi, non pagano stipendi da più mesi, non pagano tredicesime, quattordicesime, non pagano straordinario, monte ore da fare i brividi (600, 700 ed anche 800 ore da recuperare) e tutto questo mai constatato dai famosi ‘Ispettori’. Come mai? Forse perché tali ispezioni si fermano al Bar o al Ristorante, dove poter discutere di come raggirare la situazione e chi sa…

Altra cosa strana, nella provincia di Caserta vi sono Istituti e Cooperative che, oltre ad attraversare un periodo di grave crisi economica, sembrerebbe che non siano in regola con il Durc, ed hanno il coraggio di partecipare a gare e, caso fortuito, se le aggiudicano pure con il solito sottoprezzo, danneggiando così qualche onesto imprenditore che paga regolarmente le Tasse.

E le Istituzioni dove stanno? Pertanto, questa organizzazione sindacale chiede e pretende che le Guardie Giurate tutte vengano difese e tutelate, e che chi di dovere faccia una volta per sempre rispettare le così tanto attesa Legge. Chi sbaglia deve pagare, anche con la chiusura dell’Azienda perché, anche se strano, in questa società di arrivisti e di ingordigia di denaro vi è ancora qualche onesto imprenditore che potrebbe far condurre alle GpG una vita più dignitosa ed onesta.

Tra l’altro, queste Aziende, pur arrampicarsi sugli specchi, danneggiano quelle sane, applicando ribassi da fare rabbrividire. Il cancro va eliminato.

Rispondendo al signor Mauro Centraccio, titolare della Securpol sud, in relazione alla sua lettera indirizzata al Sindacato in epigrafe, dove si legge che non abbiamo più scusanti nel dire che non abbiamo mezzi per tutelare le Guardie, rispondiamo a grande voce che non abbiamo nulla da rimproverarci, e tutta la documentazione in nostro possesso dimostra che abbiamo sempre avvisato le Autorità competenti degli illeciti che alcuni imprenditori casertani effettuano, ma purtroppo sempre senza alcun risultato. Tutto ciò ci ha sempre amareggiato, anche perché siamo un’organizzazione seria e pulita, che crede ancora nella giustizia”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico