Caserta

Ciontoli: “Plauso a al sovrintendente e ai dipendenti”

Ciontoli AntonioCASERTA. “Martedì sarebbe stato per la Reggia un giorno di chiusura, ma per consentire ai turisti e agli stessi casertani di visitare gli appartamenti nel giorno dell’Epifania, i dipendenti hanno rinunciato alle indennità di straordinario. Un plauso a loro e al Sovrintendente per la sensibilità dimostrata nella circostanza”.

Così si è espresso l’assessore Antonio Ciontoli, titolare da poche settimane di una delega specifica per la Reggia, che ha voluto esternare l’apprezzamento suo personale e dell’Amministrazione cittadina per il senso di responsabilità dimostrato da lavoratori e Dirigenti del Complesso vanvitelliano i quali, pur in un momento per tutti difficile dal punto di vista economico, hanno dato un esempio di come ci si possa mettere al servizio della comunità rimboccandosi le maniche e rinunciando a qualcosa di proprio .
“E’ un esempio che la dice lunga sull’attaccamento dei dipendenti al posto di lavoro e ad uno dei monumenti più visitati d’Italia e vanto del nostro territorio – ha continuato l’assessore Ciontoli – ed è nel contempo un incentivo per noi amministratori comunali a mettere in atto tutte le iniziative che partendo dall’ormai prossimo completamento dei lavori ai Campetti portino ad una ulteriore valorizzazione del Monumento. Spero che il prossimo 20 gennaio, festa per noi cittadini casertani del Santo Patrono, che quest’anno capita di martedì, si possa fare lo stesso sforzo di tenere aperta la Reggia per consentire a quanti lo volessero di visitare gli appartamenti storici e di fare una salutare passeggiata nel Parco”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Gricignano, l'istituto comprensivo "Santagata" pubblica l'annuario 2017-2018 - https://t.co/l8J24nPC7t

Aversa, Raphaela Lukudo madrina della Stranormanna 2018 - https://t.co/kfy1joOqwy

10 agosto, la Città di Aversa celebra la Festività di San Lorenzo - https://t.co/TYQYdWBtQr

Caserta, evasione fiscale: sequestrati beni per 470mila euro a casa di cura - https://t.co/lscAjHYTZT

Condividi con un amico