Caserta

Acquistava con euro falsi nei negozi del centro: arrestato

Alfredo D’AndreaCASERTA. Nel pomeriggio di venerdì, una pattuglia dei “Falchi” della Squadra Mobile di Caserta, diretta dal vicequestore Rodolfo Ruperti, ha tratto in arresto per truffa, spendita e detenzione di banconote contraffatte un pregiudicato napoletano, Alfredo D’Andrea, 34 anni, nato a Marano ma residente a Napoli.

Il giovane, poco dopo le 17, aveva comprato con una banconota di 100 euro contraffatta un cappellino ed un paio di guanti in un negozio di via G.B. Vico, a Caserta. La commessa, dopo avere incassato il denaro e consegnato la merce ed il resto di 85 euro, insospettita dall’atteggiamento dell’uomo, che nella circostanza si accompagnava ad una adolescente, poi risultata essere la figlia quindicenne, richiamava l’attenzione dei poliziotti che in quel momento transitavano in servizio all’esterno del negozio. La commessa esibiva agli agenti la banconota di 100 euro che, ad un più attento esame, risultava falsa, fornendo poi una descrizione minuziosa del malfattore e la direzione verso la quale si era allontanato con la ragazza a bordo di un motociclo. I “Falchi”, in pochi secondi, raggiungevano i due che, nel frattempo, avevano raggiunto il vicino Corso Trieste. Bloccati D’Andrea e la figlia, a seguito di perquisizione,i poliziotti rinvenivano addosso all’uomo altre tre banconote da 100 euro contraffatte. D’Andrea, con numerosi precedenti per furto, rapina, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale, pertanto, veniva tratto in arresto, mentre la figlia, che nella circostanza della spendita della moneta aveva atteso il padre all’esterno del negozio, veniva affidata alla madre. Questa mattina, a seguito di ulteriori verifiche in alcuni negozi della zona, si accertava che la scorsa settimana lo stesso D’Andrea aveva speso un’altra banconota da cento euro presso un tabaccaio di via San Carlo.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico