Carinaro

Barbato propone un Fondo di Solidarietà per i poveri

Giuseppe BarbatoCARINARO. Dopo l’istituzione di alcune nobili iniziative del Cardinale Crescenzio Sepe, dell’Arcivescovo di Milano, Cardinale Dionigi Tettamanzi e del Cardinale Carlo Caffarra, Arcivescovo di Bologna, a sostegno dei disagiati, dei poveri, dei nullatenenti …

… ed in prospettiva della crisi che sta interessando l’intera nazione, anche a Carinaro si decide di dare una mano ai meno fortunati.

Giuseppe Barbato (nella foto), presidente della Congrega “Sant’Eufemia”, in una lettera inviata al sindaco, all’amministrazione comunale e a tutte le forze politiche e sociali della cittadina, chiede l’istituzione di un “Fondo di Solidarietà” che aiuti i veri bisognosi e tutti coloro che, per vergogna, non chiedono sostegno.

“Bisogna aiutare l’uomo non solo a parole, ma realmente. – afferma Barbato – C’è una solidarietà umana da ritrovare nella nostra Carinaro per uscire dall’anonimato e dall’isolamento, affinché chi vive momenti di difficoltà non si senta abbandonato. C’è una nuova primavera sociale fatta di volontariato, reciproco soccorso, apporto da far fiorire e da attuare in tutti gli ambiti sia religiosi che civili. La Chiesa, il Comune, le Associazioni, le Imprese, le persone semplici devono dare un segnale univoco”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico