Capua - Grazzanise - Vitulazio - Camigliano - Pastorano - S.Maria la Fossa

Tano Grasso a Capua per parlare di racket e usura

Tano GrassoCAPUA. Riprende la programmazione del Premio Capua Follaro d’Oro 2008, assegnato quest’anno a DON LUIGI CIOTTI con un incontro fortemente voluto dalla Cooperativa Culturale Capuanova e dalla Associazione dei Commercianti Capuani presieduta da Antonio Modugno.

In questo particolare momento di scontro fra lo Stato, finalmente presente in forze sul territorio, e la camorra i responsabili delle due associazioni capuane hanno ritenuto giusto ed opportuno mettere sotto i riflettori due fenomeni che frenano lo sviluppo e la crescita della Campania e dell’intero Mezzogiorno. Due fenomeni non estranei alla città di Capua ed al suo circondario, con punte di estremo vigore nell’agro Caleno e nel Basso Volturno. Fenomeni che non sempre appaiono nella loro giusta evidenza delinquenziale e qualche volta addirittura scambiati per favori elargiti da personaggi che sembrano estranei all’ambiente camorristico.
Per conoscere meglio gli aspetti anche non violenti di racket ed usura che qualche volta arrivano addirittura come buoni consigli è stato invitato a parlarne Tano Grasso, primo fondatore di una associazione di commercianti antiracket in Sicilia, che ormai è considerato uno dei maggiori conoscitori in particolare del racket. E proprio in Campania, come consulente del Comune di Napoli, negli ultimi anni Tano Grasso ha svolto un grosso lavoro di aiuto e sostegno alle varie associazioni antiracket che sono sorte.
Interpellato dal Presidente di Capuanova, Tano Grasso ha risposto: “torno volentieri a Capua dove l’anno scorso ho avuto una bellissima accoglienza”. “Se posso fare qualcosa di utile per i capuani lo faccio con piacere e nella consapevolezza che il cuore della città è fortemente teso al trionfo della giustizia e della legalità. Sensazione che mi è rimasta dentro dopo la bellissima serata del gennaio 2008”. E’ forse opportuno ricordare che a Tano Grasso fu assegnato il FOLLARO D’ORO 2007 e che alla cerimonia di premiazione partecipò un pubblico numeroso ed entusiasta.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico