Campania

Stellato: “Nuovi provvedimenti per aeroportualità Caserta”

Giuseppe StellatoNAPOLI. L’ultimo Consiglio Regionale ha trattato in Commissione Trasporti un argomento di fondamentale importanza per la regione: la situazione dei trasporti in ambito regionale.

L’assessore Ennio Cascetta ha presentato una relazione in più punti nella quale sono stati affrontati progetti da tempo in sospeso e attesi.

“Si è trattato di un consiglio fiume – spiega il consigliere regionale del Pd Giuseppe Stellato, vicepresidente della IV Commissione – che ci ha visti dibattere sulla relazione dell’Assessore ai Trasporti. Un documento necessario ad affrontare i vari temi della mobilità regionale. Il trasporto su gomma e su ruote e tutto quanto connesso alle attività portuali e aeroportuali in Campania. Si è poi parlato necessariamente del sistema trasporti della provincia di Caserta, in particolare dell’aeroporto di Grazzanise, Napoli 2, che sarà, come si è detto, il sostitutivo dello scalo di Capodichino, il primo agosto, del 2008, come ricordiamo, è stato firmato l’accordo di programma per la realizzazione dell’aeroporto. E’ inoltre stato previsto un aeroporto di supporto a Capua, in connessione con le attività del C.I.R.A. che sarà utilizzato come asse di supporto per i sevizi aerospaziali. In questa prospettiva, dunque, si sta pensando proprio ad una rete regionale così formata: Capodichino-Grazzanise-Pontecagnano, che come sappiamo è lo scalo della provincia salernitana. Per quanto riguarda la mobilità regionale ci si è soffermati anche e soprattutto sull’importanza degli spostamenti tra le aree interne. Determinante è il ruolo di cerniera costituito dalla Provincia Caserta, logisticamente importante anche come unica provincia confinante con la regione Lazio. Il territorio casertano rappresenta dunque un’ampia area di collegamento della regione Campania con tutte le aree del Corridoio 8.

Vi saranno poi tutta una serie di interventi destinati alle infrastrutture ed in questo si è inserito molto bene il Casello di Santa Maria Capua Vetere, considerato ormai tra i punti significativi di collegamento viario, che, insieme agli altri collegamenti già funzionali, dovrebbero costituire il punto di contatto della grande conurbazione tra l’area casertana e napoletana e quella successiva che è l’area appunto del salernitano. Insomma, un grosso progetto dall’importantissimo investimento di risorse economiche. In chiusura di discussione abbiamo approvato un documento con il quale si sollecita la Giunta regionale a prendere contatti con tutti gli enti interessati ai progetti summenzionati, con l’obiettivo di studiare la programmazione, la realizzazione definitiva, la sinergia necessaria tra Regione, enti locali e Governo Centrale. Allo stato dei fatti e della progettazione siamo estremamente soddisfatti per la centralità della provincia di Caserta. Inoltre, una serie di progetti da tempo attesi verranno finalmente realizzati e saranno funzionali alla mobilità e viaria e portuale che aeroportuale dell’intero territorio regionale”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico