Sant’Anastasia

Sant’Anastasia: concerti, tombolate e serate sociali

Assunta CennamoSANT’ANASTASIA. Capri come Sant’Anastasia. Un gruppo di Befane, appena tornate da Capri, accompagnate da una band in costume, ha sfilato per le vie del paese, soffermandosi ieri sera in più posti per distribuire caramelle ai piccoli e grandi.

Una sfilata inserita nel cartellone degli eventi natalizi, voluta dall’assessore alle Politiche Sociali, Assunta Cennamo. Ma non è stata l’unica manifestazione… “Il filo conduttore degli eventi programmati per le Politiche Sociali è stata la musica: da quella del Santa Claus Village dedicato ai più piccoli, ai concerti delle corali per adulti e anziani. Penso che la musica – risponde l’assessore Cennamo – è la forma d’arte che abbatte tutte le barriere, è un veicolo di pace. E quale augurio migliore per l’anno nuovo se non auspici di un Natale e un nuovo anno di Pace? Non sono mancate tombolate, manifestazioni che hanno coinvolto grandi e piccoli, come il camper di artisti che ha girato in paese proponendo giochi e animazione. Certamente il clou degli eventi pensati per i minori è stata l’Epifany Parade, oltre al villaggio allestito in piazza Madonna dell’Arco, con animazione e teatrino per i più piccoli. Abbiamo pensato ai diversamente abili, ad una festa per loro, con doni per ciascun ragazzo. La serata sociale, con tombolata, cena, musica e doni per circa 80 anziani è stata molto bella ed è riuscita a raggiungere gli obiettivi che ci eravamo proposti, cioè far vivere agli anziani momenti di vera socialità e comunità. L’evento è stato preceduto da una visita a tutti gli anziani soli e allettati per alleviare il loro senso di solitudine, portando loro un pacco dono. E la cosa che mi ha colpito di più e mi porto in cuore è stata proprio questa visita, fatta insieme al Sindaco, agli anziani soli del paese e a quelli ospitati nella Casa di Riposo di M. Arco, perché ho constatato la loro gioia di riceverci, comunicare e poter uscire dalla solitudine. A volte basta un piccolo gesto!”. Soddisfatta, quindi? “Certo! Riempire di eventi il periodo natalizio è stata un’esperienza positiva e si è visto che qualcosa si sta muovendo in paese. Il fatto che le Chiese erano e, spero lo saranno per i prossimi eventi, piene di gente, come pure le piazze, vuol dire che la cittadinanza vuole vivere il proprio paese e che l’Amministrazione Comunale ha intrapreso la via giusta, per cui vale la pena continuare su questa linea”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico