Caiazzo - Castel Morrone - Piana di Monte Verna - Castel Campagnano - Ruviano

Riello ai cittadini: “Non versate somme alla Tributi Italia”

Pietro Riello CASTEL MORRONE. Il sindaco di Castel Morrone Pietro Riello ritorna sulla questione “Tributi Italia” che vede protagonisti il Comune e la società che per conto dell’Amministrazione gestiva da gennaio 2005 il servizio di riscossione dei tributi, …

… e cioè la “Tributi Italia S.p.A. (ex San Giorgio)”, accusata dalla stessa amministrazione di un’inadempienza contrattuale per il mancato riversamento, nelle casse comunali, di un’ingente somma di denaro proveniente da tasse e tributi regolarmente pagate dai contribuenti morronesi, inadempienza questa che ha fatto decadere il contratto in essere.

Una questione portata all’attenzione dei cittadini di Castel Morrone anche tramite l’affissione, nella giornata di venerdì, di alcuni manifesti murali, e sulla quale interviene nuovamente il primo cittadino morronese, il quale afferma: “Come da nota protocollata al n. 356 del 22 gennaio scorso, è stata disposta la decadenza del contratto in essere con la Tributi Italia S.p.A., quindi stando a quando già comunicato tramite manifesti murali ed alcune note stampa, la suddetta società risulta decaduta dal servizio di riscossione tributi per conto dell’Amministrazione Comunale, pertanto – conclude la fascia tricolore Riello – si diffidano i contribuenti di Castel Morrone a non versare somme alla società suddetta e, in caso di pendenze in corso ad effettuare i versamenti sui numeri di conto corrente comunali, come comunicato nei manifesti murali, o a prendere contatto direttamente con l’ufficio comunale preposto”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico