Caiazzo - Castel Morrone - Piana di Monte Verna - Castel Campagnano - Ruviano

Il Consiglio comunale dei ragazzi si rinnova

CaiazzoCAIAZZO. Il prossimo 11 febbraio si terranno nelle scuole elementari e medie di Caiazzo le elezioni del Consiglio Comunale dei Ragazzi. I baby elettori avranno a disposizione cinque seggi elettorali (i plessi scolastici di Cameralunga, San Giovanni e Paolo, …

… Cesarano, Rione Garibaldi e Via Caduti sul Lavoro) e potranno esprimere le loro preferenze durante le lezioni scolastiche. Possono partecipare, come candidati ed elettori, tutti i ragazzi iscritti e frequentanti le classi prime della Scuola Media e le classi quarta e quinta delle Scuole Elementari del Comune di Caiazzo. Gli aspiranti candidati potranno proporre la propria candidatura ed il proprio programma elettorale entro il giorno 1 febbraio 2009. Fino alle ore 13 del 9 febbraio sarà tempo invece di campagna elettorale. Dopo la proclamazione degli eletti, il nuovo organo sarà presentato dal sindaco della città di Caiazzo Stefano Giaquinto, in un apposita seduta, al Consiglio Comunale. I rappresentanti dei ragazzi si riuniranno periodicamente, secondo un calendario fisso oppure a seguito di convocazione da parte del primo cittadino del palazzo municipale e, a seconda delle competenze che saranno attribuite al Consiglio Comunale dei ragazzi, potrebbe essere anche prevista la loro partecipazione al Consiglio Comunale ordinario nelle sedute in cui si discutono cose di loro interesse o questioni per le quali loro hanno presentato richiesta di discussione. Potrebbero poi essere previste delle “uscite ufficiali” nelle quali il sindaco Giaquinto, come è già accaduto in passato all’attuale baby sindaco “in gonnella” Miriam Vocile, sarà affiancato dal suo “piccolo collega in erba”. “E’ un’occasione per avvicinare le ragazze ed i ragazzi all’attività politica, oggi più che lontana dal mondo giovanile – afferma il sindaco Stefano Giaquinto – L’istituzione del Consiglio comunale dei Ragazzi è uno strumento per incoraggiare la partecipazione alla vita collettiva e promuovere una complessiva crescita culturale dei giovani, fondata sulla piena consapevolezza dei diritti e dei doveri civici”. “Siamo ben lieti di poterci confrontare con i giovani – conclude soddisfatto Giaquinto – che un domani potranno continuare ad amministrare la nostra città. Saremo, infatti, attenti alle proposte ed alle sollecitazioni provenienti dai ragazzi al fine di dare risposte alle esigenze delle giovani generazioni”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico