Aversa

Vigili Urbani, bilancio 2008 positivo per il comandante Guarino

Stefano Guarino AVERSA. I primi giorni del nuovo anno inducono il corpo dei Vigili Urbani di Aversa a tracciare un bilancio finale di quello appena trascorso.

Osservandoi dati forniti dal comandante Stefano Guarino relativi al 2008, appare sconcertante l’aumento di alcune tipologie di reato rispetto al 2007. Ma facciamo esempi concreti. Aumentate considerevolemente le sanzioni elevate per divieto di sosta, che passano dalle 1.987 dell’anno 2007 alle 2.860 dell’anno 2008, con un guadagno di ben 102.960 euro. Automobilisti poco attenti all’esibizione o al possesso dell’assicurazione obbligatoria passano dai 123 del 2007 ai 297 del 2008, con ben 215.028 euro di introito totale. In leggero aumento anche coloro che, fermati, non hanno dimostrato di aver regolarmente revisionato il veicolo, 72 nel 2007, 105 nel 2008.

Diminuiscono, invece, i reati legati al mancato uso del casco: ben 871 i ciclomotori fermati nel 2007 i cui possessori non avevano indossato il casco, mentre ne sono stati 750 nel 2008. Spiccano anche i reati di mancato rispetto dell’alt: 104 nel 2007, 94 nel 2008.

In ultimo, gli automobilisti “beccati” mentre, guidando, parlano al cellulare: 41 nel 2007,39 nel 2008, la cui sanzione pecuniaria è di 148 euro di importo unitario.

Soddisfatto il comandante Guarino: “Il bilancio del 2008 dei controlli sulla viabilità è positivo. Il controllo è stato costante su tutto il territorio per quanto se ne dica. La presenza nella zona sud, nell’area del Parco Argo e Parco Coppola è stata costante. In quell’area resta un grave problema di spazi destinati ai parcheggi. E’ l’area più urbanizzata e con molti uffici pubblici. E’ inevitabile che la sosta e la viabilità nella zona ne risentano. Purtroppo, troppe energie sono assorbite da controlli per il rispetto dell’uso del casco: nel 2008 sono stati redatti quasi 800 verbali. Una quantità assurda. Eppure, si continua a non rispettare questa norma. Ma non ci scoraggiamo, insisteremo con i posti di controllo, fino a stroncare questo comportamento. Nel 2008 abbiamo notevolmente incrementato il controllo della zona della stazione, anche a seguito della ristrutturazione della piazza, dove sono state rimosse oltre 100 auto, quasi tutte per mancanza di assicurazione. Si è diffusa la pessima abitudine, da parte di tanti pendolari, di recarsi ad Aversa per prendere il treno con autentici ‘catorci’, non provvisti neanche di assicurazione”.

Dai dati, infine, emerge che gran parte dei vigili “dalla penna facile” sono le donne: tra i primi 5 operatori che hanno fatto più verbali, 4 sono donne.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico