Aversa

Università, nasce l’associazione “Studenti Democratici”

Marco VillanoAVERSA. Nasce “Studenti Democratici” l’associazione studentesca di riferimento del Partito Democratico.

Il sodalizio, “partorito” dal Dipartimento provinciale delle politiche giovanili del Pd, di cui è responsabile l’aversano Marco Villano (nella foto), nasce, in particolare, dalla fusione di preesistenti movimenti studenteschi tra cui “Collaborazione per lo sviluppo” e “Sviluppo universitario”. “Studenti Democratici” ha tra i suoi soci fondatori, oltre allo stesso Villano, Giuseppe Razzano, già senatore accademico della Sun, Francesco Mincione, Presidente del Pd ad Aversa e in passato consigliere di facoltà ad Economia e Commercio della Sun, il consigliere comunale del Pd ad Aversa Francesco Gatto e Fulvio Trasacco, consigliere Adisu della Sun.

Il neonato movimento studentesco, stando alle parole del responsabile provinciale delle politiche giovanili Marco Villano, intende “riportare la politica nell’ Università, perché oggi nell’Università non si fa politica e, soprattutto, non c’è confronto, non c’è dibattito, in merito alle problematiche che la attraversano”. “Noi – dichiara Villano – intendiamo portare la politica del partito nelle università”.

In merito alla struttura organizzativa del movimento, Villano precisa che saranno previsti dieci responsabili di facoltà, uno per ciascuna facoltà. “Questi verranno eletti o tramite elezioni primarie o tramite accordo tra le varie anime. I dieci responsabili di facoltà faranno parte di un Direttivo che sarà accompagnato dal Comitato degli eletti un organismo comprendente tutti coloro che oggi ricoprono cariche istituzionali nell’Università ed hanno aderito al movimento Studenti Democratici. Quindi, possiamo dire che, al momento, già possiamo vantare sei consiglieri degli studenti, un senatore accademico ed un consigliere d’amministrazione. I responsabili di facoltà riuniti nel Direttivo – precisa infine Villano – svolgeranno un compito più spiccatamente politico, individuare ed elaborare la linea politica nell’Università, mentre il Comitato degli eletti avrà una funzione più tecnica. Dal Direttivo verranno poi nominati un segretario ed un presidente”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico