Aversa

Problemi via Archeologia-Atellana: interviene Cecere

Amedeo Cecere AVERSA. Il consigliere comunale d’opposizione Amedeo Cecere con un’interrogazione a risposta scritta ed orale si fa latore delle ripetute richieste da parte del comitato di cittadini di via dell’Archeologia e via Atellana circa l’adozione di misure volte a regolarizzare il traffico sulle due arterie.

In particolare, nell’interrogazione si legge: “Considerato che già quattro mesi fa, il ‘Comitato di cittadini di via dell’Archeologia e via Atellana’ aveva inviato una petizione in cui si sollecitavano interventi per migliorare la sicurezza stradale della zona, chiedendo l’installazione di un semaforo e la predisposizione di una adeguata segnaletica orizzontale e verticale per pedoni ed automobilisti che lo stesso comitato,come si legge dal giornale ‘Il Mattino’ del 20.1.2009, si appresta a protocollare una nuova richiesta per lamentare i disagi della zona. Constatato che nella zona vivono circa 1000 concittadini e che vi insistono due istituti scolastici di secondo grado, l’Itis ‘A.Volta’ e l’Itc ‘G.Andreozzi’ che nella zona sono abbastanza frequenti incidenti stradali, riconducibili, nella quasi totalità dei casi, all’alta velocità delle automobili che sulle suddette strade (via Atellana e via dell’Archeologia) non ci sono sufficienti demarcazioni delle corsie di marcia; né dissuasori di velocità; né semafori Interroga con ‘risposta scritta ed orale’, ai sensi dell’articolo relativo del vigente Regolamento comunale, l’assessore al traffico dott. Gino Della Valle circa i provvedimenti che messo o intende mettere in atto per aumentare la sicurezza stradale della zona suddetta”.

L’installazione di un adeguato impianto semaforico e di qualche dissuasore di velocità sulle due strade, più il ripristino di una visibile segnaletica orizzontale e verticale sono, quindi ,l’oggetto del provvedimento a più riprese invocato dal comitato di via Archeologia e via Atellana e che attraverso Amedeo Cecere giungerà alla discussione nel civico consesso. Un problema che, però, a quanto pare, si innesta su quello più ampio della regolamentazione del traffico cittadino e della scarsa educazione stradale di chi spesso, a causa dell’alta velocità, mette a repentaglio la sua vita e quella degli altri.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico