Aversa

Forza Italia: una “triade” contro Sagliocco?

Giuseppe SaglioccoAVERSA. Una “triade azzurra” contro il consigliere regionale forzista Giuseppe Sagliocco? Corsi e ricorsi storici vichiani ad Aversa con il terzetto composto dal senatore Pasquale Giuliano, dal sindaco Mimmo Ciaramella e dal coordinatore cittadino Nicola Golia a fronteggiare Sagliocco, …

… in una lotta di potere che dovrebbe portare al raggiungimento di nuovi equilibri nel centrodestra aversano in vista dell’appuntamento romano del 27 marzo prossimo, quando sarà ufficialmente sancita la nascita del Pdl.

C’è chi reputa che Sagliocco intenderebbe minare i buoni risultati dell’esecutivo e chi lo accusa, apertamente e non, di proclamarsi “coordinatore unico” provinciale di Forza Italia, quando esisterebbe, invece, un “coordinamento unitario composto da tre membri, oltre Sagliocco, il suo collega Paolino Romano e lo stesso senatore Giuliano. I

diretti interessati, più o meno veementemente, negano la divisione interna, ma l’ammettono tra le righe. Ad evidenziarla un dato di fatto eclatante: l’assenza di Sagliocco alla cena di poche sere fa presso il ristorante “Costantino”, alla presenza del gruppo consiliare e degli assessori di centrodestra, del sindaco, dei coordinatori cittadini e dei gruppi dirigenti di Forza Italia, Alleanza Nazionale e delle forze minori della coalizione.

Una cena che ha fatto registrare la presenza, tra i settanta commensali, anche di grandi ritorni (l’ex assessore provinciale Sergio Di Meo) oltre che di eclatanti new entry (il candidato a sindaco ulivista contro Ciaramella nel 2002 Nicola Graziano – che aveva anche inaugurato un circolo politico denominato “Sinistra – e gli ex assessori demo-popolari Luigi Arena e Antimo Castaldo).

“Stiamo cercando – ha dichiarato il senatore Giuliano – di aggregare personalità dell’area liberal-progressista” e, tornando alle presunte divisioni, dichiara: “Non ho mai avuto scontri con Sagliocco. Né si sono registrate polemiche tra lui e Ciaramella. Forse con Nicola Golia si sono registrate diversità di vedute, ma più caratteriali che politiche. Questa è la situazione reale, al di là delle voci che in questi giorni circolano”.

Ma è proprio Golia a stroncare sul nascere le voci di fratture interne a Forza Italia, affermando che “remiamo tutti nella stessa direzione. Se, poi, ci sono e sono nascoste scoppieranno a tempo debito”. Insomma, come lo stesso Golia ha sintetizzato, “formalmente non ci sono divisioni”.

A non escludere divisioni lo stesso Sagliocco che, a specifica domanda, ha risposto: “Le mie posizioni sono pubbliche. Io non sto né contro né a favore di nessuno. Ho scelto di occuparmi dei problemi del territorio come l’ospedale, i parcheggi, insomma i bisogni reali. Potrei, quindi, essere contrario a tesi e non a persone. Ragiono di politica, sto con Forza Italia e non intendo assolutamente dare vita a liste civiche, come qualcuno ha ipotizzato. Spero e penso che la politica si occupi dei problemi reali e non di chiacchiere”. E a chi gli chiede le motivazioni della sua assenza alla cena del gotha del centrodestra aversano risponde: “Ero impegnato alla Regione, la scelta della data non era stata condivisa…”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico