Aversa

Borgo, Marino: ‘Promesse non mantenute’. Ma Ciaramella contesta

Giovanni MarinoAVERSA. “Illustrissimo signor sindaco, nella mia qualità di consigliere comunale indipendente, ritengo doveroso contestare alla giunta municipale da Lei capitanata il totale disinteresse per le gravi problematiche che affliggono la ‘Zona Borgo’ e, più in generale tutta l’area di Aversa nord”.

Questo l’incipit di una dura lettera che il consigliere comunale di maggioranza Giovanni Marino, indipendente, ha rivolto al primo cittadino azzurro Mimmo Ciaramella. A quest’ultimo, Marino ha sottolineato come “le promesse avute in questo senso non hanno mai trovato concreto interessamento e attuazione”.

Il consigliere, che era stato eletto nella lista civica “Aversa Popolare”, denuncia, in primo luogo “l’assoluta carenza di un adeguato e razionale piano traffico per viale Europa e la zona universitaria” con l’intento di porre fine ad una situazione endemica di ingorghi e parcheggi selvaggi, soprattutto all’incrocio con via San Lorenzo, dove si registrano quotidianamente interessi anche con gravi conseguenze.

Il grido di allarme di Marino riguarda la trasformazione in ghetto delle case popolari, di proprietà del comune, in via San Lorenzo. “Sono in uno stato di degrado, così come notorio e come testimoniato anche dalle relazioni dei tecnici comunali agli atti del comune. Per cui necessitano da tempo di urgenti e non più procrastinabili opere di manutenzione straordinaria, per ridare loro una dignitosa e decorosa vivibilità”. In conclusione, il consigliere di Aversa nord evidenzia anche “lo stato drammatico delle strade del quartiere con il servizio di ramazza completamente assente e con la totale carenza di manutenzione del sistema fognario e delle caditoie, con le ovvie ripercussioni di allagamenti ed esondazioni di liquami, senza conseguenti disinfestazioni e derattizzazioni”.

La nota conclude con la speranza che il primo cittadino si attivi personalmente per la risoluzione delle carenze evidenziate.

E Ciaramella non si fa attendere quando afferma: “Mi dispiace che queste segnalazioni giungano da Marino, visto che fa parte della maggioranza ed è tra i responsabili della situazione”. Poi, nel concreto, dichiara: “Le cose vanno fatte secondo i tempi. Per il momento daremo il via alla sistemazione dei marciapiedi con pista ciclabile, mentre stiamo per concludere il mercatino rionale. Il Pip avrebbe portato nuova linfa, ma la ditta vincitrice sta per rinunziare. Intanto, spostiamo la fiera settimanale e liberiamo un’altra area a breve. Insomma, procediamo per gradi. Però avrei preferito una richiesta diretta da parte di Marino, anche perché sono stato e sono sempre disponibile. Ma, forse, qualcosa non va”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico