Aversa

BCC Aversa commissariata dalla Banca d’Italia

Banca di Credito Cooperativa di Aversa AVERSA. Banca di Credito Cooperativo di Aversa commissariata dalla Banca d’Italia a causa dell’autorizzazione di “sconfinamenti” da parte di alcuni clienti.

Il commissariamento è dello scorso mese di dicembre, ma è stato reso pubblico solo il 21 gennaio scorso, con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del giorno precedente. Ma, da prima di Natale, l’istituto aversano è retto da due commissari nominati dalla Banca d’Italia e che sostituiscono sia gli organismi direttivi che di controllo. Sembrerebbe, comunque, che non ci sia un pericolo per la continuazione dell’attività dello sportello aversano.

Dall’istituto si afferma: “Si tratta di un commissariamento a termine (di 60 giorni) disposto dalla Banca d’Italia per verificare le anomalie relative ad una serie di ‘sconfinamenti’ di alcuni correntisti che erano state segnalate alla stessa Banca d’Italia sin dal luglio del 2008 dal collegio sindacale. Si tratta, in pratica, di effettuare una ‘foto dell’azienda’ per verificare se quei correntisti hanno fatto dei piani di rientro. I commissari dovranno far conoscere la situazione con una relazione entro la metà di febbraio”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico