Sant’Arpino

Parte il progetto “Amica Infanzia” del Co.d.i.

Ernesto Capasso SANT’ARPINO. Ha preso il via in questi giorni il progetto “Amica Infanzia” ideato ed organizzato dal Comitato per i Diritti dell’Infanzia di Sant’Arpino.

Con i primi corsi dedicati alla formazione, e con l’avvio della campagna di informazione la nuova importante iniziativa rivolta ai bambini e agli adolescenti del centro atellano e dei comuni viciniori sta coinvolgendo già diversi operatori che tra qualche giorno saranno a contatto con i più piccoli. Progettata e realizzata dal sodalizio presieduto da Ernesto Capasso, “Amica Infanzia”, co-finanziata dalla “Fondazione per il Sud”, nasce dalla sinergia con diversi enti istituzionali, soggetti privati e associazioni nazionali e locali. Un mix che ha dato vita ad un programma di attività laboratoriali davvero innovative e interessanti e che vedrà coinvolti decine di insegnati, tutor ed esperti. È lo stesso Capasso, che lunedì sera ha presieduto una riunione degli organi direttivi del Co.D.I., a sottolineare come “Amica Infanzia”, punta a “coinvolgere a trecentosessanta gradi in un processo educativo tutti i bambini e ragazzi delle comunità dei paesi atellani con esperienze per loro nuove e che gli serviranno per confrontarsi con aspetti inediti e al tempo stesso necessari per un percorso di crescita personale e culturale”.

“Un’offerta vasta – continua – che nasce dalla necessità manifestata di una sempre maggiore richiesta di sapere che proviene dalle giovani generazioni e dalle loro famiglie, interagendo e soprattutto integrando l’offerta scolastica”.

Ora che il progetto è partito, Capasso ringrazia quanti hanno reso possibile l’iniziativa, a cominciare dall’amministrazione comunale di Sant’Arpino guidata dal sindaco Eugenio Di Santo, passando per la Provincia di Caserta, l’Azienda Sanitaria Locale Ce2, l’Unicef, il Circolo Didattico “Vincenzo Rocco” la Scuola Elementare “De Amicis”, la Parrocchia di Sant’Elpidio Vescovo, la Selform, fino di arrivare alle varie associazioni che sono state sin dall’inizio al nostro fianco quali “Art onlus”, l’Accademia Internazionale della Pace e la Focus.

“Un grazie – conclude Capasso – che estendo al Garante dell’Infanzia della Regione Campania, il dottor Gennaro Imperatore, e il suo staff che hanno visto nella strada intrapresa dal Comitato per i Diritti dell’Infanzia un esempio di creazione e attuazione di vere politiche a favore delle nuove generazioni”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Telese, cade da tre metri e perde i sensi nel parco delle Terme: salvato dalla Polizia - https://t.co/2H702sUQw9

Napoli, "Il Mattino" lascia la storica sede di Via Chiatamone: redattori protestano - https://t.co/9dsjuiKoPG

Frank Miller, l'autore di Sin City e Batman Forever ospite al Comicon di Napoli - https://t.co/FlNgz5taQn

Barista uccisa, condanna a 14 anni per i fratelli Cioffo di San Cipriano - https://t.co/ayQNoxgSO8

Condividi con un amico