Santa Maria C. V. - San Tammaro

Mattucci ai cittadini: “Non pagate l’Ici sulla prima casa”

Dario MattucciSANTA MARIA CAPUA VETERE. In questi giorni la Gosaf, società affidataria della gestione dei tributi per il Comune di Santa Maria Capua Vetere, sta inviando a tutte le famiglie sammaritane delle richieste di pagamento Ici per l’anno 2008, generando allarmismo nella popolazione.

A commentare la vicenda è il capogruppo di An in consiglio comunale, Dario Mattucci: “E’ bene chiarire, innanzitutto, che il decreto-legge del Governo Berlusconi numero 93/2008 ha abolito definitivamente l’Ici sulla prima casa e pertanto i cittadini che non hanno altri immobili non devono pagare assolutamente nulla; quello che è indecente è che sono stati spediti capziosamente questi avvisi a tutti i cittadini, anche a quelli che non risultano proprietari di seconde abitazioni. Il risultato di tutto ciò è l’aver prodotto ansia e preoccupazione nei tanti sammaritani, soprattutto anziani, che non hanno dimestichezza con i tributi e che sono rimasti disorientati sul da farsi, costretti a rivolgersi a professionisti, con evidente perdita di tempo e denaro, per il timore di incorrere in more o sanzioni. Mi chiedo, inoltre, quanto sia costata questa inutile e copiosa spedizione di migliaia di lettere, visto che il costo di tale inefficienza graverà sugli stessi contribuenti, ossia su tutti i cittadini. E’ semplicemente assurdo quanto è accaduto e, pertanto, sull’argomento presenterò un’interrogazione consiliare al fine di conoscere quali meccanismi perversi abbiano indotto a richiedere un’imposta che non esiste più. Spero che l’amministrazione esca da questo imbarazzante e imbarazzato silenzio per chiedere scusa ai cittadini ai quali si rinnova la rassicurazione di non pagare nulla se non si è possessori di altro oltre la prima casa”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico