San Nicola la Strada - San Marco Evangelista

Nuzzo invita l’assessore Zampella a chiedere scusa ai sannicolesi

l'assessore ZampellaSAN NICOLA LA STRADA. In città tiene ancora banco l’eco del Consiglio comunale dello scorso 16 dicembre, nel corso del quale, fra l’altro, l’opposizione (Celiento del Pd e Panico di Rifondazione) hanno contestato alla maggioranza diversi punti che sono stati oggetto anche di aspra polemica.

In particolare Panico, che nei giorni precedenti fece affiggere centinaia di manifesti e distribuire migliaia di volantini sui cosiddetti “Affari di Famiglia” (così erano intestati i manifesti ed i volantini).

“L’Assessore Zampella dovrebbe chiedere scusa a tutti i cittadini di San Nicola” – ha affermato l’ingegnere Giuseppe Nuzzo, dirigente della locale sezione di Rifondazione comunista – “per la fallimentare gestione dei lavori pubblici in questo Comune che si ritrova a pagare mutui per lavori oltre che inutili, in parte da rifare, e mi riferisco a quelli in piazza, per la fallimentare gestione dell’appalto relativo al palazzetto dello sport, per la fallimentare gestione dei lavori di urbanizzazione nella zona 167 (per i quali si attendono sempre chiarimenti e risposte sensate…!!!) e per tanto altro che non sto qui a ricordare ma che ricorderemo – ci anticipa Nuzzo – prossimamente in un dibattito pubblico che informerà i cittadini su tutti i mutui contratti nella gestione Pascariello-Zampella e che saranno pagati nei prossimi anni dai cittadini di San Nicola, e questo per correttezza di informazione visto che l’amministrazione propaganda per oro colato opere pubbliche ‘dovute’ come oneri da costruttori ‘amici’ o indispensabili per l’enorme incremento demografico che, grazie alla gestione Pascariello, questo comune ha dovuto sopportare senza che ciò fosse assistito adeguatamente dall’incremento degli standard urbanistici, peraltro dovuti. A fronte di lottizzazioni ultimate per ciò che concerne l’edificazione privata, che in questo comune ha come protagonisti, per la maggior parte, costruttori presenti direttamente o indirettamente nelle giunte Pascariello, le opere di urbanizzazione secondarie spettanti alla collettività sono ben lungi dall´essere ultimate – sottolinea l’ingegnere Nuzzo – e mi riferisco a strade, marciapiedi, scuole, verde pubblico. Basta fare un giro in Via Grotta, zona Appia Nord, zona 167, zona Michitto dove ovviamente del piano di lottizzazione approvato dalla maggioranza si stanno realizzando i soli edifici privati. Complimenti all’amministrazione per aver completato l’ampliamento della scuola in Via Einaudi ma non si è pensato che, incrementando il numero degli allievi, si doveva prevedere un idoneo parcheggio per le auto? Sembra che si stia programmando lo spostamento dei ragazzi dalla scuola in piazza Parrocchia a via Einaudi, senza che si sia pensato che ciò comporterà un enorme aumento del traffico veicolare in tale zona? E’ normale – si chiede l’esponente di rifondazione – che le zone destinate a parcheggio in questa città siano rimaste le stesse se non addirittura diminuite rispetto a 15 anni fa e questo a fronte di un aumento esponenziale della popolazione? Ed è normale che le aree a verde siano rimaste anch’esse le stesse e che quelle poche realizzate e ‘dovute’” come oneri dai lottizzatori siano recintate a mò di lager? L’altra sera ho seguito l’intervista a Soru da parte di Fazio in Tv dove è stato detto dal primo che si può fare il costruttore e fare affari anche salvaguardando l’ambiente e ciò proprio nell’interesse futuro anche di chi costruisce, purtroppo – ha concluso – questo da noi non è avvenuto, si è costruito e basta…senza rispetto per niente e salvaguardando solo gli interessi particolari”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico