San Nicola la Strada - San Marco Evangelista

Fuochi d’artificio, conclusa la campagna di prevenzione

Protezione Civile di San NicolaSAN NICOLA LA STRADA. In un’aula consiliare stracolma, incapace di contenere l’enorme numero di persone che hanno voluto tributare al Nucleo comunale di Protezione civile il giusto riconoscimento …

… per aver condotto a termine dopo tre mesi di intenso lavoro con gli studenti degli istituti scolastici del territorio, i giovani presso i normali punti di ritrovo, si è conclusa la settima edizione del progetto “A farsi male a Capodanno i ragazzi non ci stanno”, campagna di prevenzione e lotta all’uso dei fuochi pirotecnici, grazie alla quale il numero dei feriti, specialmente quelli del 1 gennaio, è stato praticamente azzerato.

Il sindaco Angelo Pascariello era giustamente felice per l’ottima riuscita della manifestazione che ha visto presenti in aula parlamentari, consiglieri regionali, provinciali, comunali, sindaci: Paolo Romano, Giuseppe Sagliocco, i sindaci di Trentola Ducenta, di Vairano Patenora, di Maddaloni, di San Marco Evangelista, il Generale dell’Aeronautica Elia Rubino, i Dirigenti della Polizia Postale e quelli della Scientifica di Caserta, i Comandanti di tutte le Polizie Municipali dei Comuni, la dottoressa Lia Capomacchina, dirigente di Poste Italiane di tutti gli Uffici della Provincia di Caserta insieme al dottor Stellato, il dottor Persico della Questura.

Nel corso della manifestazione è stato sottoscritto dai sindaci baby l’atto d’impegno che è stato consegnato al prefetto e l’opuscolo informativo.

“Atto di Impegno: nell’andante anno del Signore 2008, il giorno 19 del mese di dicembre, nella città di San Nicola la Strada, presso la Sala Consiliare del Comune configurata per la solenne occasione in Aula magna, sono convenuti: I Sindaci Baby dei comuni partecipanti alla campagna di sensibilizzazione per evitare incidenti provocati dall’uso inadeguato dei fuochi d’artificio. Accompagnati dalle Scorte d’Onore alla presenza delle massime autorità civili, politiche, militari, religiose e scolastiche nonché una folta partecipazione della cittadinanza e delle scolaresche.

Essi: Considerata l’elevata valenza sociale, educativa e di sicurezza che la Campagna di sensibilizzazione per prevenire incidenti causati dall’uso inadeguato dei fuochi d’artificio riveste per la collettività;

Ritenuto che la doverosa e corretta informazione sui rischi e sui pericoli derivanti dall’uso dei fuochi d’artificio sia la migliore forma di tutela della propria e della altrui incolumità;

Apprezzato vivamente il grande impegno, in termini di disponibilità di personale e di mezzi, che Il Volontariato, le Forze di Polizia e le Forze Armate pongono in essere presso le Scuole ed in altri contesti, con attività di educazione puntuale, attenta e partecipata; Valutato che il messaggio che deriva dalla campagna di prevenzione vada ben oltre i singoli ambiti comunali per coinvolgere tutte le realtà territoriali dell’intera Provincia di Caserta;

convengono e si impegnano a far sì che nell’anno 2009, l’iniziativa denominata ‘Uniti per vincere!’ Campagna di sensibilizzazione per prevenire incidenti causati dall’uso inadeguato dei fuochi d’artificio si svolga nei Comuni, nelle scuole, nelle piazze delle municipalità che partecipano al progetto e si concluda nella Reggia di Caserta dove saranno allestiti appositi stand per ogni Comune che nell’occasione presenterà le iniziative attuate dalle Scuole e dalle Istituzioni locali”.

A chiusura della giornata, lanciati palloncini con messaggi di pace e fratellanza, portati a tutti gli altri bambini e ragazzi, laddove il vento vorrà.

Di questo atto sono promotori i sindaci baby, i loro delegati, le Associazioni di Volontariato; Auspici i Sindaci e le rispettive Amministrazioni; Attuatori i Volontari delle Associazioni presenti e dei Nuclei Comunali di Protezione Civile coordinati e raccordati dalla Associazione “Vega” di San Nicola la Strada.

Questo documento viene letto pubblicamente a voce alta ed è sottoscritto. Lo stesso è munito di un sigillo coniato per l’occasione, l’originale viene affidato nelle mani del Prefetto, al quale si chiede, in quanto massima Autorità di Governo, di volerne essere il fedele custode ed il supremo garante”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico