Orta di Atella

Natale alla “Stanzione”: grande show degli alunni

 ORTA DI ATELLA. Dal 17 al 19 dicembre la scuola media “Stanzione” di Orta di Atella ha lasciato libero accesso ai genitori degli alunni e a tutti coloro che erano interessati a constatare quanto grande sia l’impegno dell’istituto …

… per rendere la scuola non solo un semplice luogo di trasmissioni dei saperi ma anche, e soprattutto, un luogo di socializzazione e di educazione ai principi e ai valori della solidarietà e della legalità.

Durante questi tre giorni, dalle ore 9 alle 12, i presenti hanno assistito allo spettacolo di Natale con esibizioni di canto, danza e teatro-cabaret allestite dai professori Angelina Follo, Giustina Auletta, Valentina Boerio, Angelo Salzillo e Nicola Glorioso, che hanno curato il laboratorio teatrale, e dai professori Rosario Bergamo, Cinzia Orsacchiotto e Beatrice Maisto che hanno curato i laboratori di canto, musica e danza. Tutte le esibizioni avevano come tema, appunto, il Natale tra consumismo e solidarietà, tra raccoglimento e allegria.

Tra il pubblico di venerdì c’erano anche frate Giuseppe, don Roberto, il dottor Tenca, funzionario della commissione prefettizia, e la dottoressa Rosa Minichino, già assessore alle Pari opportunità del comune di Orta di Atella, che hanno espresso il loro apprezzamento alla dirigente scolastica Arcangela Del Prete e ai docenti per il loro impegno e la loro dedizione al difficile compito di educatori.

Tutti i ragazzi, dai due “cabarettisti” che hanno ironizzato sul “Natale: festa dell’esaurimento”, al rap scritto dagli alunni sul tema della solidarietà, vincitore del concorso Telethon, al trascinante coro finale, “I will follow Him”, sono stati molto bravi e, soprattutto, si sono divertiti tantissimo. Assistendo alle reazioni a caldo dei presenti e ascoltando le loro impressioni al termine delle esibizioni, si può certamente affermare che i ragazzi hanno saputo trasmettere interamente l’entusiasmo e la passione che li animava, riuscendo a coinvolgere il pubblico in un’atmosfera di comunione festosa senza tralasciare l’attenzione verso i meno fortunati che, come ha affermato frate Giuseppe nel suo intervento, deve costituire l’essenza della festività natalizia.

Mercoledì 17, inoltre, dalle ore 16 alle ore 18, è stato realizzato l’”Open Day” nel corso del quale ai genitori è stato presentato il Piano dell’Offerta Formativa per l’anno in corso ed è stato mostrata, per mezzo di filmati, foto, cartelloni, articoli di giornali ecc., una sintesi delle tante iniziative, manifestazioni, e concorsi a cui la nostra scuola ha partecipato con i suoi alunni ricevendo importanti riconoscimenti e premiazioni finali. Per questa occasione sono stati preparati degli stand per l’esposizione e la vendita di manufatti eseguiti dagli stessi ragazzi: oggetti in ceramica, decorazioni, decoupages, riciclaggio, addobbi natalizi, presepi ecc. ma anche dolci tipici, il cui ricavato è andato in beneficenza.

Attraverso la presentazione, almeno parziale, di quanto è stato fatto e di quanto ci si propone di fare ancora, questi tre giorni ha consentito all’istituto di dare visibilità al suo difficile lavoro, teso a favorire la formazione di personalità complete ed equilibrate anche attraverso la valorizzazione della sensibilità artistico-espressiva dei ragazzi.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico