Mondragone - Carinola - Falciano del Massico

“Teatro di Zona”, coinvolte le scuole superiori di Mondragone

Antonio TaglialatelaMONDRAGONE. Dal 19 al 29 Dicembre, la città di Mondragone sarà alla ribalta culturale nazionale per aver coprodotto uno dei progetti più interessanti del panorama teatrale italiano.

“Romeo e Giulietta” del giovane Pino Carbone debutterà in anteprima nazionale e ospiti privilegiati al Nuovo Teatro Nuovo di Napoli saranno i cittadini e gli studenti di Mondragone, dopo aver avuto già l’opportunità, nei giorni 26-27 e 28 novembre, di interagire direttamente con gli artisti e di condividere importanti passaggi interpretativi dell’opera in costruzione, a tu per tu con lo stesso giovane e autorevole regista. Non è un caso che alla realizzazione di questo spettacolo collaborino Luigi Morra del gruppo teatrale Etèrnit Teatro di Mondragone, e che le musiche sino affidate a Davide Viola, musicista dei Camera (band emergente Mondragonese). Il contesto semantico nel quale il giovane regista Pino Carbone ambienta la sua opera è dettato innanzitutto dall’esigenza di realizzare un lavoro fortemente legato all’immaginario, alle ispirazioni e alle aspirazioni. Romeo è Giulietta è infatti uno spettacolo sull’amore, quel amore fisico e carnale che si manifesta fortemente negli spaccati di vita quotidiana, un amore fatto di gesti, suoni, parole, sensazioni che questa terra racconta nel rapportarsi ai suoi spazi, alla sua natura, ai suoi disagi. Il fattore che ha spinto Carbone ad individuare Mondragone come location ideale è sicuramente l’emergenza di tradurre un fermento artistico vivo in un periodo di cambiamento, che è fortemente legato alla voglia di abbandonare una condizione di disagio che a partire dall’arte, ha caratterizzato tutte le realtà litoranee. I cittadini di Mondragone avranno diritto a un biglietto ridotto. Agli studenti degli istituti superiori di Mondragone coinvolti verranno emessi un numero di ingressi gratuiti, patrocinati dall’assessorato, quale degna conclusione del percorso di produzione e collaborazione artistica intrapreso. Questo su iniziativa dell’assessore alla cultura Antonio Taglialatela, che definisce “il Teatro un percorso di vita e conoscenza quotidiana del nostro territorio”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico