Mondragone - Carinola - Falciano del Massico

Quinta edizione del Concerto per il nuovo anno

MondragoneMONDRAGONE. L’Agenzia della Venere, in partenariato con l’Associazione “La Rocca del Drago”, con il patrocinio della Provincia di Caserta, dell’Unpli di Caserta e della Pro Loco di Mondragone, …

… nonché con la collaborazione dell’Associazione Culturale “La Vènola” e con il contributo della Società Lab, nell’ambito dell’iniziativa denominata “Natale in arte e…musica”, organizza la quinta edizione del tradizionale Concerto del Nuovo Anno che si terrà domenica 4 gennaio 2009 alle ore 20 presso la Chiesa di San Nicola, ovvero una delle Chiese cittadine maggiormente rappresentative ed acusticamente più utilizzabili.

La quinta edizione del tradizionale Concerto del Nuovo Anno intende offrire alla Città un momento musicale degno di questo nome, avendo come protagonista la musica classica eseguita magistralmente da artisti di grande qualità, elevato livello ed assoluto rilievo. E’ il caso del trio composto dal tenore Enzo Errico, dal maestro Piero Pellecchia che accompagnerà con il clarinetto e da Rossella Vendemmia al pianoforte. Enzo Errico ha già alle spalle un’intensa attività concertistica come solista in formazioni da Camera ed Orchestra ed il suo vasto repertorio spazia dall’opera lirica alla romanza da salotto fino alla canzone d’autore napoletana. Piero Pellecchia è un profondo conoscitore del clarinetto piccolo in Mi Bemolle e del clarinetto basso e, più volte, ha fatto parte dell’Orchestra Teatro S. Carlo di Napoli. Rossella Vendemia, grande interprete del pianoforte e del clavicembalo, è specializzata nella collaborazione pianistica per cantanti d’opera e nella musica da camera.

L’Ensemble nasce dal duo Pellecchia – Vendemia che, con clarinetto e pianoforte, intende riscoprire e valorizzare la letteratura dedicata a tale formazione e, oggi, con la presenza del tenore Errico, rappresenta un ensemble cameristico molto conosciuto ed apprezzato dal pubblico e dalla critica. La fusione di temi antichi e moderni, diverse composizioni originali di autori di classici senza tempo e varie fantasie di opere liriche contribuiscono a qualificare l’iniziativa.

Al termine del Concerto del Nuovo Anno 6 gennaio 2006 – ore no, come di consueto, sarà eseguito l’Inno Italiano per commemorare la ricorrenza ufficiale della Bandiera Nazionale che, il 7 gennaio di ogni anno, si celebra in ricordo del Tricolore apparso per la prima volta nel 1797 a Reggio Emilia come bandiera della Repubblica Cispadana e che, oggi, l’articolo 12 della Costituzione continua a ricordarci i relativi colori.

Sollecitazioni culturali e musicali che sicuramente sapranno entusiasmare il pubblico, ma anche momenti di alta riflessione circa l’identità nazionale e quella europea in un territorio che sente l’esigenza di momenti culturali altamente partecipativi.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico