Marcianise - Capodrise - Portico - Recale - Macerata Campania

Oggi pomeriggio “Cruna” farà il tagliando a Recale

EspositoCAPODRISE. “Cruna” fa il tagliando a Recale. È attesa nel pomeriggio di oggi, alle 18.30, nella sala della congregazione della chiesa di Santa Maria Assunta, in via Municipio, la prima edizione di “Tagliando Recale”, …

… il dibattito pubblico promosso dagli attivisti di “Cruna” sullo stato di salute ambientale della città. Tra i relatori, Vincenzo De Angelis, nella veste di portavoce dell’associazione organizzatrice, e Lucia Esposito, assessore provinciale all’ambiente e all’ecologia. I temi oggetto della discussione saranno quattro: l’emergenza rifiuti, l’elettrosmog, il futuro dell’area su cui insiste l’Industria Calce Casertana e il piano urbanistico comunale. Dopo gli interventi previsti in scaletta, si aprirà un dibattito, nel corso del quale ognuno potrà porre domande, questioni, critiche o proposte che “Cruna” si impegna a recepire e a inviare all’amministrazione comunale. Affinché la discussione fosse quanto più ampia possibile, nei giorni scorsi, gli organizzatori hanno inviato il sindaco Americo Porfidia, la giunta e tutto il consiglio comunale a essere presenti. Non solo, inviti sono stati recapitati presso le sedi di tutti i partiti politici, di tutte le associazioni e di tutte le comunità parrocchiali presenti sul territorio. Per dare la massima diffusione dell’evento, sono stati allestiti gazebo, distribuiti volantini, affissi manifesti e inviati comunicati agli organi di informazione. “Denunciamo da tempo – rivelano gli attivisti – la mancanza di occasioni di confronto democratico sui temi che più interessano i cittadini e, quindi, esortiamo i recalesi a non sprecare questa occasione. Anche perché chi conosce “Cruna” – concludono – sa che la nostra attività non si esaurisce nel sollevare le criticità ambientali, ma alla denuncia associamo sempre dei percorsi che portino a delle soluzioni, se possibile, condivise”. Distinta e distante dai partiti politici, “Cruna” il 17 ottobre scorso ha compiuto cinque anni. Un lustro trascorso a combattere per imporre un principio fondamentale: il rispetto dell’ambiente, del territorio e dei cittadini nelle scelte amministrative. Da sola o insieme ad altri, a Recale ma anche in molti comuni della provincia, diverse sono state le iniziative promosse dal 2003 a oggi: petizioni popolari, cortei, dibattiti, convegni, campagne stampa di denuncia e di sensibilizzazione, pareri e relazioni tecniche. Un lavoro enorme che ha prodotto risultati indiscutibili e documentati.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico