Italia

Roma, 68enne travolto e ucciso da bus: l’autista era drogato

 ROMA. Un uomo di 68 anni, Gino Anselmi, è stato travolto e ucciso ieri sera da un bus.

L’autista è stato arrestato con l’accusa di omicidio colposo a seguito del test di alterazione psicofisica derivante dall’uso di sostante stupefacenti. Secondo la ricostruzione della polizia municipale, ieri sera l’autista ha provocato la morte diAnselmi in via Isacco Newton, nel quartiere Portuense, a Roma, travolgendolo col bus. Una circostanza che ha spinto “Trambus” a decidere per il licenziamento immediato del proprio dipendente e, qualora ne sussistano le possibilità, a costituirsi parte civile nel procedimento giudiziario che si andrà ad aprire. A spiegarlo è stato l’amministratore delegato di “Trambus”, Adalberto Bertucci: “Una volta che avremo la certezza che l’autista abbia assunto droghe procederemo con il licenziamento immediato e, se possibile, ci costituiremo parte civile in giudizio. Non vogliamo e non possiamo accettare che chi conduce un mezzo pubblico manchi del più elementare senso di responsabilità nei confronti di se stesso, ma soprattutto dei cittadini. Quindi è bene che tutti ne siano consapevoli: Trambus avrà tolleranza zero nei confronti di tutti gli autisti che abusano di alcol o fanno uso di droghe. Mi preme, infine, rinnovare i sensi del mio cordoglio alla famiglia della vittima assicurando loro la vicinanza di tutta l’azienda in questo momento di dolore”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico