Italia

Nuovi sbarchi a Lampedusa, Cpt al collasso

ancora sbarchi di clandestiniLAMPEDUSA. Questa mattina un gommone carico di 65 immigrati è stato soccorso dalla Marina Militare a circa 50 chilometri di Lampedusa.

Gli immigrati sono stati accolti in una struttura di prima accoglienza dell’isola che però ha una capienza massima di 700 posti, già occupati da molti altri extracomunitari, ed è quindi prossima al collasso. Difatti, prima di questo episodio, è avvenuto un ennesimo caso di soccorso (il decimo da natale), di ben 247 immigrati che, come sempre, sono stati ospitati nel centro di prima accoglienza. Non credo sia possibile anche perché non ci sono le risorse. E pensare che questo fenomeno si potrebbe evitare se solo il governo libico, irrispettoso dei patti stipulati negli anni passati con l’Italia, controllasse il suo territorio e le sue coste, poiché la maggior parte degli immigrati partono da lì. Ma non solo il danno, anche la beffa. Infatti, Gheddafi, il “presidente” libico, ha chiesto un risarcimento per la colonizzazione italiana, incominciata nel 1913 e durata per circa 25 anni, e che è stata approvata dalla nostra classe politica. Per quanto ancora si riuscirà a continuare in questa direzione ed a sopportare l’arroganza della Libia? Staremo a vedere. Intanto, il ministro degli Interni, Roberto Maroni, preme sul collega agli Esteri, Franco Frattini, affinché intervenga.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico