Italia

9 dicembre 2003, resta ucciso Claudio Taglialatela

Claudio TagliatatelaAccadde Oggi. L’omicidio di Claudio Taglialatela, 22 anni, ucciso con un colpo di pistola in via Duomo, a Napoli, resterà per i giornali “l’omicidio al telefonino”.

E’ la notte tra l’8 ed il 9 dicembre del 2003, Claudio, studente universitario, originario di Battipaglia, ma residente a Portici, attende nella sua auto sotto casa di un amico. Lo chiama telefonicamente perché vede due ragazzi in motorino che hanno un fare sospetto, lo invita a muoversi. Quando l’amico scende per strada è ormai tardi, l’auto di Claudio è schiantata contro un palo e Claudio accasciato sul seggiolino, colpito mortalmente da un proiettile, spirerà pochi minuti dopo in ospedale. E’ l’ennesimo omicidio della piccola criminalità napoletana, violenta e cattiva, che per un’auto, un portafogli, un telefonino, ti uccide. A seguito delle indagini verrà arrestato Arturo Raia, 30 anni, si impiccherà dopo qualche giorno nel carcere di Poggioreale. Ad orrore si aggiunge orrore in una città sempre più lontana dall’umanità e da quella cultura del sociale che le era madre.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico