Italia

6 dicembre 1933, assolto l’Ulisse di Joyce

l’Ulisse di JoyceAccadde Oggi. Ulisse è l’opera prima di James Joyce, nasce da un lavoro durato circa 7 anni (1914-1921) e viene pubblicato a Parigi nel 1922.

Dopo ben 11 anni, il 6 dicembre del 1933, l’intervento del giudice federale degli Stati Uniti, John M.Woolsey, riesce a renderlo un’opera “libera”, visto che lo stesso giudice ne asserisce la non oscenità e quindi ne permette la vendita in tutte le librerie americane. Il romanzo, che sotto molti aspetti è simile all’Odissea di Omero e ricalca tantissimo il lungo cammino proprio di Ulisse, si svolge però in una sola giornata, quella del 16 giugno del 1904. Ognuno dei capitoli corrisponde ad un tipico canto dell’Odissea e ogni volta viene scritto con una maestria unica, infatti in ognuna delle occasioni Joyce usa una tecnica narrativa diversa. Netta la similitudine dei personaggi sempre con l’Odissea, Leopold Bloom, il perno principale della storia è senza dubbio Ulisse, sua moglie Molly Bloom è Penelope, Telemaco invece è Stephen Dedalus. Al centro della storia la passeggiata senza confini del protagonista per le strade di Dublino, dove risalta la crisi della società contemporanea, più attenta al suo quotidiano che alla costruzione del futuro. Ulisse è un libro difficile, forse uno dei più complessi mai scritti, anche se per gli irlandesi è una vera e propria istituzione, in onore del suo autore, dal 16 giugno 2004, giornata del centenario della nascita di Joyce, proprio a Dublino si tiene il “Bloom’s day”, una grande festa alla quale partecipano ad un grande pranzo sulla strada non meno di centomila persone.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico