Italia

28 dicembre 1908, terremoto nello Stretto

28 dicembre 1908, terremoto nello Stretto Accadde Oggi. Alla fine della mattinata, dopo la prima scossa delle ore 5 e 21, ed il terribile maremoto che si scatenerà, si conteranno non meno di 100mila morti.

Il sisma, che il 28 dicembre del 1908 era da localizzarsi proprio sullo Stretto tra Reggio Calabria e Messina, durò 37 secondi ma alla fine sia Reggio Calabria che Messina videro almeno il 90% degli edifici distrutti. A Reggio Calabria, dei 230 ricoverati nell’Ospedale Civico, solo 23 furono salvi, mentre ben 600 militari che si trovavano nella Caserma Mezzacapo del 22° fanteria, persero la vita. I danni maggiori furono rilevati a Messina, dove travolgente fu l’azione del maremoto, con ben tre ondate di onde tra i 6 e i 12 metri, qui troveranno la morte non meno di 80mila persone. Danni anche a molti altri paesi, tra cui Villa San Giovanni Palmi, Maletto, Balzano, Mineo, San Giovanni, Riposto, Noto e Caltagirone. I sismografi registrarono una scossa di 11-12 gradi della scala Mercalli seguita da uno sciame impressionante che si protrasse per mesi. Quasi immediati i soccorsi per tutta una serie di azioni della Regia Marina di stazza a Messina con molte navi e del supporto di alcune navi russe, ma le perdite umane furono immense e le critiche al Governo e al Re altrettanto forti.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico