Italia

2 dicembre 1913, Karen Blixen parte per l’Africa

Karen BlixenAccadde Oggi. Nasce in Danimarca Karen Blixen, scrittrice e pittrice danese divenuta famosa per la sua opera prima “La mia Africa”.

Capace di scrivere a più mani e siglarsi con diversi pseudonimi (Isak Dinesen, Tania Blixen, Pierre Andrèzel e ancora Osceola), diventa comunque famosa con il nome del marito e quindi quello di baronessa Karen Blixen-Finecke. Dopo un’infanzia vissuta felicemente nella sua casa a circa 30 chilometri da Copenaghen, dovette soffrire per la perdita del padre, morto per suicidio quando lei aveva solo 10 anni. Capace, intellettualmente molto avanti, non bella, sarà studentessa di Belle Arti, girovagando anche per l’Europa. Nel 1907 scrive i suoi primi racconti “Gli eremiti” e “L’Oratore”, nel 1912 è a Roma dove effettua un viaggio con il fratello. Il 2 dicembre del 1913 decide di partire insieme al cugino, il barone Bror von Blixen-Finecke, di cui è fidanzata, per andare a vivere in Kenia, dove acquisteranno una fattoria, vivendo una esperienza tutta particolare, lontano dalla civiltà e a diretto contatto con l’Africa. Acquistano da sposati una piantagione di caffè vicino Nairobi e si insediano nella nuova casa. Resta sola nel 1921, per il divorzio dal barone e solo nel 1931 tornerà in Danimarca, dopo il fallimento della piantagione. Nel 1937 scrive “La mia Africa”, dove racconta del suo amore infinito per Denys Finch Hatton scomparso a seguito di un incidente aereo. Nel corso degli anni raccoglie tantissimo materiale, tanto da riuscire a far vivere proprio nella sua casa un museo. Morirà malata e stanca nel 1962. Dai suoi libri vengono tratti alcuni film storici, “La mia Africa”, “La storia immortale” e “Capricci del destino” di Orson Wells, “Il pranzo di Babette” che riceverà il Premio Oscar nel 1988.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico